menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Un corpo senza vita affiora dall'acqua della laguna, è l'anziano scomparso dal Lido

Il recupero nel primo pomeriggio di sabato nei pressi dell'isola del Lazzaretto Vecchio: si tratta di Augusto Rugoletto, 96enne di cui si erano perse le tracce da giovedì sera

La vicenda si conclude nel peggiore dei modi: nel primo pomeriggio di sabato l'equipaggio dell’elicottero Drago 81 dei vigili del fuoco ha individuato il corpo di un uomo senza vita, incastrato in una rete nella laguna, all’altezza dell’isola del Lazzaretto Vecchio. Si tratta di Augusto Rugoletto, 96 enne del Lido di Venezia di cui non si avevano notizie da giovedì sera. Il corpo è stato recuperato dai sommozzatori dei vigili del fuoco, verricellato e portato nell’isola antistante dove era presente un'auto pompa lagunare che ha trasportato il corpo al Lido.

Le ricerche erano iniziate nella giornata di venerdì con l’impiego dei diversi nuclei specialistici: sommozzatori, Tas (topografia applicata al soccorso) cinofili e squadre di terra, oltre al reparto volo e i volontari coordinati dall’unità di comando posizionatosi al Lido. Il 96enne era residente in via Sandro Gallo ed era scomparso dalla propria abitazione giovedì sera, senza che nessuno si accorgesse di nulla. Nessuno l'ha più visto, e dopo una giornata di ricerche, quella di venerdì, anche sabato sono proseguiti i lavori dei sommozzatori dei vigili del fuoco, che hanno concentrato i propri sforzi in zona Castello. Una formazione appiedata, invece, ha proseguito le ricerche al Lido. Avevano partecipato attivamente anche tre squadre di volontari della protezione civile (due al Lido e una in zona san Giuseppe a Castello), per un totale di 15 volontari.

Non era la prima volta che l'uomo si allontanava in questo modo da casa: "In passato l'abbiamo trovato in zona Quattro Fontane - aveva spiegato il figlio - così anche ieri (giovedì, ndr) ho provato a individuarlo. Senza successo però". Venerdì, dopo la denuncia, era scattato il protocollo ad hoc per la ricerca di persone scomparse coordinato dalla prefettura. Sull'isola lagunare si erano portati i vigili del fuoco, con sommozzatori e, nel pomeriggio, anche le unità cinofile.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

L'agriturismo di Jesolo in cui sono allevati 200 struzzi

Attualità

La Casa dei Tre Oci va al gruppo Berggruen Institute

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Perché San Valentino è la festa degli innamorati?

Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento