Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Tafferugli tra tifosi dopo Venezia-Palermo: "Ci hanno aggrediti con delle spranghe" VIDEO

La testimonianza di un supporter rosanero dopo il match di playoff di mercoledì sera al Penzo. Digos al lavoro per identificare i facinorosi. Primo scontro in zona Tronchetto

 

"Aggrediti con mazze e spranghe di ferro". Uno dei tifosi del Palermo presenti mercoledì al Penzo di Venezia ha raccontato a PalermoToday il "caldo" dopo partita che ha portato a tafferugli tra supporter. "Ci hanno fatto uscire dallo stadio dopo mezz'ora - racconta - perchè per la polizia era una sicurezza. Ci hanno messo in un barcone, eravamo in tanti e strettissimi. Dopo circa 40 minuti siamo scesi dall'imbarcazione e siamo stati messi in 2 autobus. Eravamo quasi 300 persone. Dopo mezz'ora l'autista ci ha lasciato a piazzale Roma, dove era pieno di veneziani".

La ricostruzione del post partita secondo la Questura

Qui secondo il racconto sarebbe avvenuto l'agguato. "In molti - continua - si sono dileguati, non avendo piu ddosso la maglia del Palermo. Ma invece 20 ragazzi sono stati aggrediti con mazze e spranghe di ferro. Si sono coperti stando nel bus con le bussole chiuse. Poi uno di loro ha sfondato la bussola con la mazza e si sono difesi. I palermitani hanno usato un estintore che si trovava nel bus per evitare l'irruzione dei veneziani. Solo dopo sono arrivati i carabinieri e polizia. E le ambulanze per curare i feriti. A mio avviso le forze dell'ordine avrebbero potuto gestire meglio la situzione, invece ci hanno lasciati alla mercè dei veneziani".

Potrebbe Interessarti

Torna su
VeneziaToday è in caricamento