menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Scontro nella Procura di Milano, Robledo trasferito a Venezia

Il procuratore aggiunto dovrebbe rimanere in laguna fino a dicembre, quando il capo della Procura lombarda Bruti Liberati andrà in pensione

Venezia diventa a suo modo protagonista della guerra interna alla Procura di Milano. Il procuratore aggiunto Alfredo Robledo, infatti, sarebbe pronto a lasciare il capoluogo lombardo venendo trasferito in laguna finché il capo della Procura milanese, Edmondo Bruti Liberati, andrà in pensione. Dunque Robledo ricoprirà il ruolo di sostituto procuratore generale di Venezia. Questo sarebbe l'esito della "mediazione" portata avanti in questi giorni dal Consiglio superiore della magistratura.

Robledo dovrebbe, dunque, presentare a breve una richiesta di applicazione temporanea per un anno come sostituto procuratore generale a Venezia. Alla fine di quest'anno, poi, Edmondo Bruti Liberati, che ha gia' compiuto 70 anni, lascera' il ruolo di procuratore capo e andra' in pensione. Robledo, a quel punto, potra' tornare a Milano e riprendere il posto di procuratore aggiunto a capo del dipartimento anti-corruzione, ruolo da cui e' stato rimosso, nei mesi scorsi, su decisione di Bruti Liberati che ha assunto la delega. Nel frattempo, tra l'altro, lo stesso Bruti Liberati potrebbe assegnare provvisoriamente l'incarico di capo del pool anticorruzione a un altro magistrato. Un incarico provvisorio in attesa del ritorno di Robledo.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Sì al turismo, «strategico per la ripresa economica». Adesioni di cittadini e operatori

Attualità

Federica Pellegrini stasera al Festival di Sanremo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento