Scontro per strada a Venezia tra una donna e una pattuglia di polizia

Una cinquantenne si sarebbe comportata in modo violento, brandendo un martelletto frangivetro. Alla fine è stata sottoposta a Tso

Un momento dello scontro tra i poliziotti e la donna

Una donna è stata bloccata dalla polizia al termine di uno scontro iniziato all'interno di una chiesa di Venezia e proseguito all'esterno, tra la gente. Le pattuglie della polizia ferroviaria sono intervenute verso le 16 di ieri a pochi passi dalla stazione, all'imbocco di Lista di Spagna: la signora, alterata e violenta, stava danneggiando gli interni di una chiesa (verosimilmente quella degli Scalzi) utilizzando un martelletto frangivetro, di quelli presenti a bordo di treni e autobus. Dopodiché avrebbe inveito contro un frate.

All'arrivo degli agenti avrebbe reagito insultandoli e cercando di evitare i controlli. Lo scontro si è svolto in mezzo ai passanti e i poliziotti sono ricorsi ai manganelli, riuscendo a neutralizzarla: stando alla ricostruzione delle pattuglie, la donna aveva ancora in mano il martelletto e rischiava di costituire un pericolo per i passanti. Si tratta di F.M., cinquantenne italiana con precedenti per furti: è stata portata negli uffici della polfer e lì, secondo la polizia, ne è stata valutata la situazione di «disagio psichico» e quindi è stato chiesto l’intervento dei sanitari del 118. Nel frattempo la donna avrebbe continuato ad urlare e a tentare di sferrare calci verso i poliziotti. Una volta portata all'esterno avrebbe proseguito nel suo atteggiamento aggressivo, colpendo un passante.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

È stata accompagnata in ospedale e sottoposta, su valutazione dei medici, al trattamento sanitario obbligatorio. Il personale polfer ha riportato una prognosi di cinque giorni per trauma contusivo, mentre la signora è indagata in stato di libertà per i reati di danneggiamento aggravato, resistenza, lesioni, oltraggio a pubblico ufficiale, violazione delle norme sulle armi, rifiuto di fornire le proprie generalità.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuove restrizioni “leggere” in Veneto: ordinanza all’orizzonte

  • Coronavirus, bollettino di oggi: i numeri di Veneto e provincia di Venezia

  • Carri armati e scenari di guerra: l'esercito si addestra tra Jesolo e Venezia

  • Malore fatale, commerciante muore a 37 anni

  • Schianto sulla strada: morto un ragazzo di 18 anni a Veternigo

  • Coronavirus, bollettino di oggi: numeri di Veneto e provincia di Venezia

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
VeneziaToday è in caricamento