rotate-mobile
Cronaca

Blitz contro i B&B abusivi in centro storico, multe per 25mila euro

Controlli in contemporanea stamattina per nove strutture veneziane. Quattro sono risultate completamente prive di autorizzazioni. Si mangiava e si dormiva a 30 euro a notte

Quattro strutture completamente abusive e altrettante in cui sono state riscontrate pesanti difformità rispetto alla normativa vigente e alle autorizzazioni in possesso: questo il bilancio della maxi operazione compiuta questa mattina dal Servizio coordinamento sezioni centro storico della polizia municipale, coadiuvato dal commissario principale Flavio Gastaldi, nell’ambito di un’indagine riguardante la presenza di bed&breakfast completamente abusivi a Venezia, che era partita alcune settimane fa a seguito anche di alcune segnalazioni di residenti, ed era proseguita con appostamenti degli agenti in abiti civili, mescolati a turisti.

Il blitz è scattato stamattina, quando il personale della polizia municipale (7 squadre per un totale di 25 uomini), alle otto e trenta ha suonato contemporaneamente ai campanelli delle strutture, tre situate a Cannaregio, due a San Marco, due a Dorsoduro e due a Castello. All’interno di esse, complessivamente, si trovavano 45 persone, per la maggior parte turisti coreani, ma anche inglesi, russi, giapponesi, lituani, francesi, svedesi e cinesi che, tramite passaparola o internet, erano venuti a conoscenza di questi locali, in cui si poteva trascorrere la notte, e poi fare colazione, al prezzo di 30 euro. I nominativi degli ospiti non venivano neanche comunicati alla Questura.


Quattro le strutture completamente abusive, mentre nelle altre sono state riscontrate violazioni rispetto alle normative vigenti, in particolare alla legge sul turismo: sono stati così redatti verbali per mancanza di autorizzazione e classificazione, mancanza di nullaosta igienico-sanitario e difformità alle autorizzazioni in possesso, per un valore complessivo di oltre 25mila euro. La polizia municipale segnalerà inoltre le violazioni fiscali all’Agenzia delle entrate e al Servizio preposto al recupero della tassa di soggiorno. Per quanto riguarda una struttura le indagini continueranno per stabilire se sia stato scoperto un abuso edilizio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Blitz contro i B&B abusivi in centro storico, multe per 25mila euro

VeneziaToday è in caricamento