menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Spinea, trovato vandalo del blocco di cemento sui binari: ha 15 anni

Aveva posizionato il laterizio per gioco, poi aveva ripreso la scena con il cellulare. Il ragazzino, non nuovo a queste bravate, è seguito dai servizi sociali

Il treno regionale era miracolosamente giunto in stazione a Mestre, nonostante il macchinista non avesse potuto evitare l’impatto frontale con un ostacolo posto sui binari all’altezza della località Fornase di Spinea. Quel giorno, il 29 gennaio, si era ventilata anche l'ipotesi che potesse trattarsi di un qualche genere di attentato, ma gli investigatori si erano orientati con più decisione sulla pista dell’atto vandalico fine a sé stesso: e infatti carabinieri e polizia ferroviaria in breve tempo hanno stretto il cerchio attorno a gruppo di giovanissimi del posto.

15ENNE PICCHIA CLOCHARD SENZA MOTIVO

In particolare è stato fermato un quindicenne residente a Spinea, già noto per la sua "irrequietezza" e seguito dai servizi sociali, responsabile in passato di altre bravate. Il ragazzo, messo alle strette e indotto a collaborare dalla madre e dagli assistenti sociali, ha ammesso davanti ai carabinieri della locale stazione le proprie responsabilità. È emerso che il minore quella sera si era trovato con un coetaneo in località Fornase, per giocare con delle armi da soft-air ai margini della ferrovia. Dopo un po’, probabilmente annoiato dalle sparatorie con il compagno, il ragazzino ha deciso di cimentarsi in un nuovo, pericoloso "gioco": porre un masso sulla linea ferroviaria, per vedere l’effetto che avrebbe fatto sui treni in transito.

Dopodiché ha atteso il passaggio del primo convoglio utile, riprendendo con il cellulare quanto avveniva per poi mostrare il video agli amici. Passati pochi minuti, a far le spese della sconsiderata ragazzata è il regionale 20847 in transito sulla linea "storica" Milano-Venezia, che giunto al chilometro 253 ha impattato contro il laterizio alla velocità di 130 chilometri all’ora. Immediata l’attivazione dei freni di emergenza e l’ispezione del treno, che ha riportato soltanto alcuni danni alla carrozzeria. Tanto spavento anche tra i passeggeri, ma nessun ferito.

Il ragazzo è stato denunciato all’autorità giudiziaria dei minori di Venezia, davanti alla quale dovrà rispondere dei reati di danneggiamento ed attentato alla sicurezza dei trasporti. Le forze dell'ordine hanno comunque specificato che l’episodio non ha collegamenti con il rinvenimento della bottiglietta incendiaria sulla linea dell'alta velocità dei giorni scorsi (DETTAGLI). A mettere sulla buona strada i militari dell'Arma la testimonianza di un residente che ha segnalato la presenza dei due giovani intenti a giocare con finte armi da guerra. Da lì le indagini hanno preso una direzione precisa, dapprima parlando con l'amico del vandalo, estraneo ai fatti, dopodiché mettendo alle strette il 15enne che materialmente aveva filmato con il proprio cellulare l'incidente. Il video ora è a disposizione della magistratura.

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Venezia usa la nostra Partner App gratuita !

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

L'agriturismo di Jesolo in cui sono allevati 200 struzzi

Attualità

L'assist del comandante: «Sì alle uscite nel rispetto delle regole»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento