menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"Pelucchi" di processionaria sui bambini delle scuole elementari, in 8 all'ospedale

La scuola Capuozzo di Marghera evacuata mercoledì: era in corso una disinfestazione, ma il vento ha investito una scolaresca. Prurito e bruciori. Due scolare via in ambulanza

Durante la disinfestazione degli alberi dalla processionaria, un parassita che in questo periodo viene segnalato in più zone del nostro territorio, decidono di incendiarie i rami "colpiti" in un bidone. Solo che il vento cambia direzione in modo repentino e il fumo "investe" i bambini di una classe di una scuola elementare di passaggio: si trovavano in cortile appena usciti dalla palestra per raggiungere la loro aula. Risultato: due piccole scolare sono state trasportate in ambulanza all'ospedale Dell'Angelo di Mestre e altri 5 scolari hanno raggiunto il pronto soccorso in un secondo momento, lamentando bruciori agli occhi e prurito in varie parti del corpo. E' probabile, però, che il fumo c'entri poco o nulla nella vicenda. A finire nel mirino sono soprattutto i "pelucchi" liberati dalla processionaria. Solo in un secondo momento la vicenda sarà chiarita su questo punto.

Fatto sta che l'allarme è scattato alle 12.30 all'istituto elementare Capuozzo di Marghera, vicino a viale Trieste. Insegnanti (una di queste ha raggiunto a sua volta il pronto soccorso) e responsabili hanno chiesto l'intervento dei vigili del fuoco, arrivati con una squadra e il nucleo ambientale, per capire cosa stesse accadendo. Questo parassita può causare lievi irritazioni: per questo motivo i bimbi hanno lamentato numerosi fastidi, come pizzicorio in gola o congiuntivite. Alcuni di loro sarebbero stati lavati nei bagni dell'istituto, in modo da lenire il prurito e togliere di mezzo i "pelucchi".

A stretto giro di posta, dopo i vigili del fuoco, sono intervenuti i sanitari del 118 e gli agenti della questura. Obiettivo tenere la situazione sotto controllo durante l'evacuazione dell'istituto. Ora la palla passa ai tecnici dell'Arpav, che sarebbero propensi a imputare la "colpa" delle irritazioni alla processionaria in sé e non al fumo. Necessario ora disinfestare il cortile: per questo motivo la Capuozzo rimarrà chiusa anche giovedì. Dopodiché tutto dovrebbe tornare alla normalità.  I bambini che hanno raggiunto l'ospedale sono stati portati subito in Pediatria per accertamenti, nessuno però sarebbe stato trattenuto. Dunque per loro per fortuna solo conseguenze lievi. 
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La Casa dei Tre Oci va al gruppo Berggruen Institute

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Perché San Valentino è la festa degli innamorati?

Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento