menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Lavori conclusi, rientro anticipato degli alunni nell’ala nord della scuola Dante Alighieri

Cantiere chiuso in anticipo rispetto al previsto. Realizzata una controsoffittatura antisfondellamento per evitare ogni brutta sorpresa. Il crollo era avvenuto nell'ottobre scorso

Un intervento approfondito e tutelante che permetterà ai ragazzini di tornare a scuola in totale sicurezza: sono stati conclusi in anticipo rispetto al previsto i lavori di realizzazione della controsoffittatura antisfondellamento nell’ala nord al piano terra della scuola primaria “Dante Alighieri” a Mirano. Già da lunedì 6 febbraio gli alunni sono potuti rientrare nelle loro aule, nell'ala che era stata chiusa il 17 ottobre scorso dopo il distacco di una piccola porzione di intonaco (circa un metro quadrato) dal soffitto del corridoio. Dal giorno seguente cinque classi, per un totale di 116 alunni, erano state trasferite a Santa Bertilla e poi, dal 2 novembre, alla scuola secondaria “Leonardo Da Vinci”.

Scrive il Comune di Mirano in un comunicato: "Dopo l’evento, imprevedibile, sono state fatte accurate verifiche, sia documentali (constatando la validità delle certificazioni strutturali ed in materia di prevenzione incendi), sia tecniche e strumentali per valutare l’intervento più idoneo. Considerata l’età dell’edificio scolastico (del 1939), anche se non si sono riscontrati segnali tali da far prevedere ulteriori fenomeni di distacco d’intonaco o di “sfondellamenti” localizzati dei solai, si è ritenuto necessario applicare un generale principio di cautela, intervenendo con lavori più complessi del semplice ripristino dell’intonaco al fine di garantire l’incondizionata agibilità di quest’ala della scuola".

La spesa complessiva per tutti gli interventi realizzati è di 96.379 euro. Nell’immediato si era provveduto alla messa in sicurezza dei locali, con la demolizione dell’intonaco del solaio del corridoio e di piccole porzioni all’interno di alcune aule. Successivamente, a seguito di prove strumentali e di valutazioni tecniche, si è deciso di installare nel corridoio ed in tutte le aule a piano terra dell’ala nord un apposito controsoffitto in grado di resistere oltre che agli eventuali ulteriori distacchi di intonaco anche all'eventuale cedimento di parti del laterizio (pignatte) costituente il solaio.

Nella terza fase dei lavori è stato rifatto tutto l’intonaco demolito per ristabilire l’originaria resistenza al fuoco del solaio. i lavori per il controsoffitto sono stati assegnati alla ditta Isolcolor di Mirano. Sono state interessate dai lavori 6 aule più il corridoio al piano terra, per un’area di circa 650 metri quadri. A completamento dell’opera si è provveduto alla totale dipintura dei locali e al ripristino dell’impianto elettrico e antiintrusione.

«Il lavoro è stato impegnativo e per questo ringraziamo il dirigente e i funzionari dell’area tecnica comunale che lo hanno portato a termine con celerità e senza interruzioni dell’attività didattica rendendo gli spazi più sicuri di prima», dichiarano la sindaca Maria Rosa Pavanello e l’assessore ai Lavori pubblici, Giuseppe Salviato.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Sciopero generale, Sgb incrocia le braccia per 24 ore nei trasporti

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento