menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Le classi "scoppiano", i bimbi disabili finiscono in corridoio

Nelle elementari di Passarella le iscrizioni superano di gran lunga le possibilità della struttura e i problemi si susseguono ogni giorno

Classi strapiene e alunni costretti a restare in corridoio, questa la situazione delle elementari di Passarella che, come riporta il Gazzettino, ormai non riescono più a gestire l'elevato numero di bambini che ogni anno si iscrivono alla prima classe. E il trend è destinato a continuare, rendendo ogni anno la struttura meno vivibile.

SEMPRE PIÙ NUMEROSI – La scuola era originariamente pensata per ospitare cinque classi, ma al momento ce ne sono otto. Già la scorsa estate si era proceduto ad un ampliamento, sacrificando l'aula di informatica e da uno sgabuzzino, ma per fare fronte alle tante iscrizioni quest'anno si è dovuto fare a meno anche degli spazi per la musica, per gli insegnanti e per le attività di sostegno, costringendo i bimbi disabili a fare lezione in corridoio. I genitori dei 160 alunni hanno già raccolto 300 firme per chiedere ulteriori lavori, ma la matematica di stradari e iscrizioni agli asili parla chiaro: c'è un aumento di 28-30 bambini ogni anno e in tanti hanno già deciso di ripiegare sulle elementari delle cittadine vicine, ma la paura è che in questa maniera si perda “l'anima” del paese.

MANGIARE A TURNO – In una situazione limite di questo tipo i problemi finiscono rapidamente per moltiplicarsi ed interessare quasi tutti gli aspetti della vita scolastica: la mensa non riesce a servire tutti i bambini, che sono così costretti ad un “doppio turno” durante un'ora di ricreazione. Nella scuola, come in tutta la frazione, la connessione internet è scadente e le difficoltà di insegnamento si moltiplicano. I genitori chiedono di raddoppiare gli spazi della struttura, anche in ottica futura, e il sindaco di San Donà Andrea Cereser ha risposto che l'opera sarà inserita nel piano triennale delle opere pubbliche, forse già per l'anno prossimo, ma intanto le classi restano piene in maniera preoccupante.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

L'agriturismo di Jesolo in cui sono allevati 200 struzzi

Attualità

L'assist del comandante: «Sì alle uscite nel rispetto delle regole»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento