menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Tre classi delle medie da Portogruaro a Roma per donare un libro a Papa Francesco

Due giorni nella capitale per gli studenti dell'istituto Bertolini, che hanno partecipato all'udienza del mercoledì in piazza San Pietro. La pubblicazione è rivolta ai diritti del fanciullo

A Roma per far dono a Papa Francesco del libro “Nausicaa dai piedi di pinna”, rivolto ai diritti del fanciullo. Il 23 e 24 febbraio Visystem Editore e le classi terza P, seconda P e seconda Q della scuola media Bertolini di Portogruaro hanno vissuto due giorni a Roma, presenziando alla consueta udienza del mercoledì dal Santo Padre, a piazza San Pietro. Scopo dell’iniziativa, consegnare a Papa Francesco copie con dedica del libro “Nausicaa dai piedi di pinna” (Visystem Editore, 2014), una miscellanea a cura del professor Renato Pauletto che propone i migliori interventi narrativo-poetici degli alunni dell’istituto comprensivo Portogruaro 2 “Dario Bertolini” sul tema del 25° anniversario dalla firma della convenzione internazionale dei diritti dell’infanzia e dell’adolescenza.

Un tema, questo, particolarmente caro allo stesso Papa Francesco, che in una sua precedente udienza aveva esplicitamente parlato dei diritti dei minori, esaltando l’importanza della fanciullezza e dell’integrità di essa che il mondo adulto ha l’obbligo di preservare. Lo stesso libro era stato portato lo scorso anno al Parlamento Europeo a Bruxelles e consegnato all’Europarlamentare veneto Flavio Zanonato. Nei saluti e ringraziamenti di fine udienza, il Santo Padre ha esplicitamente menzionato il gruppo degli allievi di Portogruaro, benedicendo loro e le famiglie.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

L'agriturismo di Jesolo in cui sono allevati 200 struzzi

Attualità

L'assist del comandante: «Sì alle uscite nel rispetto delle regole»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Perché San Valentino è la festa degli innamorati?

Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento