Cronaca

Venezia: il riscaldamento degli asili non parte, decine di bimbi al freddo

Il disservizio agli istituti Valeri di Dorsoduro, Ciliegio di Castello, Comparetti di Cannaregio e alla scuola dell'infanzia di Sant'Elena. L'assessore Andrea Ferrazzi: "Inaccettabile"

La situazione all'istituto Diego Valeri (Venessia.com)

In quelle classi non si riusciva a stare. Decine di bambini stamattina sono dovuti tornare a casa accompagnati dai genitori. Troppo freddo. Gli impianti di riscaldamento di quattro scuole materne del centro storico, infatti, stamattina non sono scattati in tempo utile. Una volta che le insegnanti hanno messo piede nell'edificio si sono subito accorte del problema, avvertendo il Comune.

I sistemi di riscaldamento, che sono affidati a una ditta esterna, sono quindi entrati in azione solo un paio d'ore più tardi, ma ormai i buoi erano già in gran parte scappati dalla stalla. In molti, vista la situazione o allertati dagli insegnanti, hanno deciso di tornare indietro agli istituti Diego Valeri di Dorsoduro, Ciliegio di Castello, Comparetti a Cannaregio e alla scuola dell'infanzia di Sant'Elena. E c'è chi ha dovuto chiedere mezza giornata di permesso dal lavoro per l'inconveniente.

"Il nostro servizio di asili nido e scuole materne è una punta di diamante in Veneto - afferma l'assessore all'Istruzione Andrea Ferrazzi - Quanto accaduto è inaccettabile. Non dovrà accadere mai più".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Venezia: il riscaldamento degli asili non parte, decine di bimbi al freddo

VeneziaToday è in caricamento