Martedì, 18 Maggio 2021
Cronaca Piazza Guglielmo Marconi

Sedicenne vittima di agguato a Jesolo: i responsabili della rapina sono gli amici

È stato aggredito e minacciato da un rapinatore travisato, il quale in realtà era d'accordo con i due che erano assieme alla vittima

L'area di piazza Marconi (foto d'archivio)

È stato assalito e rapinato del cellulare e del giubbotto. Poi è tornato a casa, ha raccontato tutto al padre e insieme sono andati al commissariato per denunciare il fatto. È succeso a Jesolo la sera del 23 gennaio: la vittima, un sedicenne del posto, ha spiegato di essere stato aggredito mentre stava attraversando in bicicletta il tunnel che da piazza Marconi porta al lungomare pedonale.

Ai poliziotti ha riferito di essere stato bloccato da un soggetto travisato che lo avrebbe fatto inginocchiare sotto la minaccia di un taglierino e quindi derubato. Gli agenti hanno scoperto qualcosa di più, cioè che il ragazzo aveva incontrato poco prima due amici a cui doveva dei soldi. Questi ultimi, in realtà, avevano organizzato un agguato con la collaborazione di un terzo complice, il quale si era presentato mascherato e armato di taglierino e aveva rapinato il sedicenne.

L’esecutore materiale, minore, è stato individuato e segnalato al tribunale dei minorenni di Venezia. Risultano indagati in concorso per lo stesso reato anche gli altri due, un diciassettenne e un maggiorenne. A confermare le loro colpe ci sarebbero anche alcuni elementi riscontrati nel corso delle perquisizioni domiciliari.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sedicenne vittima di agguato a Jesolo: i responsabili della rapina sono gli amici

VeneziaToday è in caricamento