menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto del comitato CMP

Foto del comitato CMP

"C'è un'auto contromano in Tangenziale", 2 corsie di marcia chiuse e uscita obbligatoria

L'allerta è durata pochi minuti, tra le 5.45 e le 6 di lunedì. Polstrada e ausiliari di Cav non hanno individuato l'intruso, segnalato tra l'uscita Castellana e quella della Miranese

La segnalazione è giunta alla centrale operativa del 113 alle 5.36, quando sulla Tangenziale di Mestre insisteva una fitta nebbia. Una segnalazione che ha indotto, per ovvi motivi, la polizia stradale e gli ausiliari di Cav a usare tutte le cautele del caso, chiudendo due corsie di marcia e obbligando gli automobilisti a uscire in via Miranese. Presunto veicolo contromano lunedì, segnalato da più di un conducente alle autorità.

Veicolo non individuato

In verità il veicolo non è stato individuato, ma si sono vissuti minuti di forte tensione. La visibilità non era delle migliori, di conseguenza qualcuno si sarebbe potuto trovare "l'intruso" davanti senza la possibilità di evitare l'impatto. Fatto sta che due volanti della polstrada hanno passato al setaccio la Tangenziale senza risultato. Una delle ipotesi è che possa aver imboccato l'uscita di via Miranese per poi far perdere le proprie tracce. Un'altra, ed è quella più caldeggiata dalla polstrada, è che l'automobilista possa aver sbagliato uscita alla rotatoria di Marghera ravvedendosi subito e facendo marcia indietro senza imboccare di fatto la Tangenziale.

Un testimone: "Mi ha sfiorato"

"Non credo possa essere uscito in via Miranese - dichiara un testimone, giovane veronese che si è visto sfiorare dal veicolo in senso contrario - Mi ha fatto il pelo e c'era molta nebbia. Io sono entrato proprio da via Miranese e lui mi ha superato, credo arrivasse da Marghera. Andava a forte velocità, per questo non sono riuscito a capire quale modello d'auto fosse". 

Due corsie di marcia chiuse

Secondo Cav, società che gestisce la Tangenziale, chi ha segnalato il problema avrebbe parlato del tratto tra l'uscita sulla Castellana e la Miranese, in direzione Milano. I pannelli informativi alle 6 indicavano ancora la chiusura di 2 corsie, oltre che l'uscita obbligatoria. Un'altra ipotesi sul piatto di conseguenza è che il possibile conducente in senso di marcia errato si sia accorto dell'errore e sia uscito in via Miranese facendo perdere le proprie tracce. 
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Veneto ancora in zona arancione, Confcommercio: «Siamo sconcertati»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento