menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Campo Sant'Agnese

Campo Sant'Agnese

Trovato in una pozza di sangue nel patronato: senzatetto perde la vita a Dorsoduro

Il decesso nella tarda serata di mercoledì. La scoperta nella prima mattinata di giovedì in zona campo Sant'Agnese. Deceduto un 59enne veneziano a causa di una ferita al polpaccio

Era privo di sensi, in un lago di sangue. Tragedia nella prima mattinata di giovedì a Venezia, all'interno del patronato della chiesa di Santa Maria del Rosario in zona campo Sant'Agnese. Poco prima delle 9 i sanitari del 118 sono stati allertati per la presenza di un uomo riverso a terra privo di sensi. Si tratta di un senzatetto che spesso passava le giornate in zona, P.M., un 59enne formalmente residente a Dorsoduro.

Purtroppo i soccorsi si sono rivelati inutili: l'uomo ha perso la vita dissanguato a causa di una ferita da taglio alla gamba. Al medico non è rimasto altro che constatare il decesso della vittima. Sul posto è intervenuta la polizia, con anche la squadra mobile e la scientifica. Accanto al copo sono state trovate alcune lame. Con una di queste, verosimilmente, la vittima si sarebbe inferta la ferita fatale.

La lametta, infatti, avrebbe reciso la vena "safena magna" della gamba sinistra, causando un'ingente emorragie. Il decesso sarebbe sopravvenuto quindi dopo pochi minuti. Il magistrato di turno ha disposto una ispezione esterna del corpo, per fugare ogni dubbio sull'accaduto. L'ipotesi più accreditata allo stato è che si sia trattato di un gesto autolesionistico. La morte sarebbe sopravvenuta alcune ore prima l'arrivo dei soccorsi, forse già nella tarda serata di mercoledì. 
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Estate 2021, Ryanair annuncia 65 nuove rotte dal Veneto

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento