menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Venezia, via alle separazioni veloci: sportello aperto per coppie infelici

Il servizio è stato attivato l'11 dicembre anche a Venezia, allo stato civile di Palazzo Cavalli. In una settimana 10 coppie hanno preso appuntamento

Lo sportello è aperto, tutti a separarsi: da qualche giorno le coppie infelici veneziane hanno uno strumento in più per chiedere di essere formalmente divise. E a quanto pare sono già venti le persone che hanno richiesto di tornare "single". Come riporta la Nuova Venezia, infatti, dall'11 dicembre, giorno di attivazione del nuovo sportello presso lo stato civile di palazzo Cavalli, 10 coppie hanno prenotato per la separazione consensuale.

Le nuove norme decise a livello nazionale sono state pensate per ridurre il numero di cause civili in discussione nei tribunali e snellire in tal modo la mole del lavoro in carico alla giustizia italiana. Così anche il Comune di Venezia, una settimana fa, si è adeguato e ha aperto lo sportello.

Naturalmente la procedura è possibile a certe condizioni: entrambi i richiedenti devono essere d'accordo, non devono avere figli minorenni, figli a carico o incapaci di sostenersi economicamente. È sufficiente presentarsi, tutti e due, all'ufficiale del Comune con il documento di identità e un'autocertificazione compilata, poi pagare un diritto fisso di 16 euro da versare con bancomat, carta di credito o bonifico bancario. All'appuntamento si può andare con o senza l'avvocato, e nel giro di due sedute (in media) si giunge alla firma dell'accordo. 

Le norme sono comunque valide per le coppie che hanno già raggiunto un accordo economico: il tema non va affrontato negli uffici comunali. È stato semplificato l'iter anche nel caso di sentenze di divorzio riguardanti cittadini italiani emesse in un paese straniero: basta chiederne la traduzione con una domanda sempre all'ufficio di stato civile.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Riaperture, Zaia non esclude novità dopo il "tagliando" del Governo del 20 aprile

  • Cronaca

    Avm, per la commissione di garanzia la disdetta normativa è corretta

  • Cronaca

    Msc conferma due navi da crociera a Venezia

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento