menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Lotta al commercio ambulante abusivo, la polizia sequestra 100 occhiali da sole

Gli agenti del Nucleo Ordine Pubblico della Questura hanno concluso numerosi interventi nei sestieri veneziani, con particolare riguardo alle zone di Piazzale Roma, della stazione ferroviaria di Santa Lucia, Lista di Spagna e Campo San Geremia

Poliziotti in campo a Venezia per il contrasto al fenomeno del commercio ambulante esercitato in maniera abusiva da cittadini stranieri, spesso anche clandestini sul territorio nazionale.  Nel corso degli ultimi giorni, gli agenti del Nucleo Ordine Pubblico della Questura lagunare hanno concluso favorevolmente numerosi interventi nei sestieri veneziani, con particolare riguardo alle zone di Piazzale Roma, della stazione ferroviaria di Santa Lucia, Lista di Spagna e Campo San Geremia.

Non sono mancati però anche gli interventi in prossimità dei sestieri Dorsoduro e Cannaregio, ovvero le zone verso le quali i venditori si sono allontanati frettolosamente non appena avvistate le uniformi degli agenti comparire all’orizzonte. Nel corso dei servizi, sono state rinvenute 44 borse da donna, 33 palline antistress ed oltre un centinaio di occhiali da sole: il materiale è stato abbandonato in strada dai soggetti che poco prima si sono dati alla fuga, preferendo la perdita della “merce” piuttosto che essere intercettati dagli agenti per poi essere identificati, sanzionati e perseguiti, spesso anche penalmente.  


Infine, la quotidiana attività dei poliziotti ha consentito di affinare la tecnica di contrasto al particolare fenomeno, ovvero di sottoporre a controllo anche quei soggetti, apparentemente estranei alla vendita diretta, ma che hanno verosimilmente il compito di “controllare” la zona segnalando la presenza delle forze dell’ordine.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Bollo auto, prorogata ancora la scadenza del pagamento in Veneto

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento