Cronaca

Sequestrato un cantiere navale abusivo a Chioggia, tre denunciati

È stato individuato dai militari della Finanza alla foce del Brenta, in un'area concessa ad una società per la realizzazione di opere idrauliche

L'area era stata concessa ad una società per la realizzazione di opere idrauliche, ma di fatto era sfruttata come cantiere navale abusivo, sequestrato nei giorni dai militari della guardia di finanza di Venezia. A scoprirlo è stato il reparto operativo aeronavale, in prossimità della foce del fiume Brenta a Chioggia, nel corso di una crociera di servizio.

Le fiamme gialle hanno individuato un moto pontone ormeggiato, a bordo del quale erano in corsi lavori di cantieristica ad alto impatto ambientale. L'equipaggio, supportato da altri militari giunti sul posto, ha sorpreso tre persone impegnate negli interventi e trovato rifiuti pericolosi derivanti dalle lavorazioni in atto, abbandonati al suolo e nella acque del fiume. Dall'ispezione, è emerso come i macchinari utilizzati nel cantiere improvvisato fosser azionati con gasolio sottoposto a tassazione agevolata, con ogni probabilità prelevato dai serbatoi del moto pontone.

Al termine degli accertamenti, l'intera area, che si estende per circa 1500 metri quadrati, è stata sottoposta a sequestro; stessa sorte è toccata anche al natante e a circa 50 chili di rifiuti e 105 litri di combustibile. Le posizioni dei tre lavoratori, tutti denunciati, sono in corso di accertamento presso l'ispettorato del lavoro.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sequestrato un cantiere navale abusivo a Chioggia, tre denunciati

VeneziaToday è in caricamento