menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Abusivi bloccati con merce pronta per la vendita, sequestri e denunce

Doppia operazione della polizia municipale a Bibione nei giorni scorsi: confiscati orologi e asciugamani per un valore totale di circa 20mila euro

Doppio sequestro di orologi, occhiali ed asciugamani, per un totale di 431 pezzi: è il risultato dell'azione di contrasto all'abusivismo messa in atto dalla polizia locale di San Michele al Tagliamento, in applicazione del regolamento comunale sulla vivibilità urbana che sanziona il trasporto non giustificato di merci. Il primo a finire nel mirino degli agenti agli ordini del comandante Andrea Gallo, un paio di giorni fa, è stato A.H.M., 19 anni, cittadino del Bangladesh: stava trasportando 302 paia di occhiali, tra cui 260 con marchio contraffatto, e più 5 orologi con marchio falso Rolex per cui è scattata anche la denuncia penale. Il materiale è stato interamente sequestrato, proprio a pochi metri dalla stazione degli autobus di Bibione dove il venditore, da poco sceso da un bus e diretto in spiaggia, è stato sorpreso carico di merce.

Il secondo sequestro è stato effettuato nel pomeriggio di venerdì, quando la pattuglia della polizia locale in moto ha intercettato un furgone che, proveniente da via Andromeda, è stato inseguito e bloccato. Il mezzo trasportava 166 asciugamani ed il conducente, noto comunque alle forze dell’ordine per svolgere attività di vendita abusiva in spiaggia, non ha saputo dimostrare la legittimità del trasporto (privo di bolle di accompagnamento) ed è stato quindi sanzionato con il sequestro della merce e con una segnalazione alla guardia di finanza.

"Sono sequestri di grande rilevanza – spiega il dirigente Andrea Gallo – perché rappresentano un duro colpo al commercio illegale che si svolge in spiaggia. Con due sequestri siamo riusciti a togliere dal mercato merce per un valore commerciale di 20 mila euro". Parole di apprezzamento da parte del sindaco Pasqualino Codognotto: "Queste operazioni repressive contro il commercio abusivo sono la prova della grande attenzione che l’amministrazione comunale ha nei confronti della tutela della legalità, anche nel rispetto di chi è in perfetta regola con le legge".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Sciopero generale, Sgb incrocia le braccia per 24 ore nei trasporti

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento