menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Controlli anti abusivi a Cavallino, ritirati oltre 10mila euro di merce

I carabinieri hanno passato al setaccio il litorale, fermando 17 persone e controllando anche la pineta di Ca' Ballarin, dove hanno recuperato moltissimi prodotti

Dalle sei del mattino alle 14 di martedì, i carabinieri della stazione di Cavallino Treporti hanno eseguito un servizio finalizzato al contrasto dell’immigrazione clandestina e del commercio ambulante abusivo. Eseguiti numerosi controlli lungo il litorale del Comune, rintracciando e sottoponendo a controllo 17 stranieri, di cui 16 sono risultati in regola con le norme di soggiorno. Il diciasettesimo, invece, avendo riferito di essere un minorenne, è stato accompagnato al pronto soccorso dell’ospedale di Jesolo per essere sottoposto ad esami per stabilire la veridicità di quanto affermato, considerato che era privo di documenti al seguito. Essendo risultato maggiorenne, con tanto di certificazione sanitaria, è stato identificato a seguito di fotosegnalamento e denunciato, in stato di libertà, sia per avere fornito generalità false agli operanti che per non avere ottemperato a un decreto di espulsione che il questore di Torino aveva disposto nei suoi confronti nel 2013.

Al termine delle operazioni di rito, il senegalese è stato accompagnato al commissariato di Jesolo per l’avvio delle procedure di espulsione. Sono state inoltre contestate quattro sanzioni amministrative, per un importo complessivo di 640 euro, nei confronti di due senegalesi, un marocchino e un bengalese, in quanto trovati in possesso di merce destinata alla vendita, in violazione all’articolo 31 del regolamento comunale. La merce, costituita da 20 teli mare, 80 ombrelli, 60 bracciali, 50 collane, 35 cinture, 80 cappelli, 10 bandane e 150 occhiali da sole, per un valore complessivo stimato di 4.250 euro, è stata sottoposta a sequestro. I militari, intervenuti anche nella pineta di Ca' Ballarin, hanno trovato, occultati dietro le siepi, quattro sacchi di grosse dimensioni, contenenti 980 bracciali, 8 bandane, 50 palloni ancora da bonfiare, 50 occhiali da sole, 150 aquiloni e 110 collane, il tutto per un valore commerciale stimato di settemila euro, sottoposti a sequestro e depositati nel magazzino comunale unitamente alla merce già sequestrata precedentemente. Quest’ultima merce era stata appena dissotterrata dagli improvvisati nascondigli ricavati nella pineta e nascosta nel luogo dove è stata ritrovata, pronta per la distribuzione ai venditori che l’avrebbero poi venduta lungo la spiaggia.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

L'assist del comandante: «Sì alle uscite nel rispetto delle regole»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento