rotate-mobile
Domenica, 27 Novembre 2022
Cronaca

Controlli a tappeto dei finanzieri: sequestrati souvenir, abbigliamento e falsi made in Italy

Varie ispezioni nelle ultime settimane, in particolare sul litorale e a Venezia

Una vasta operazione diffusa delle fiamme gialle ha portato, nelle ultime settimane, a vari sequestri in tutta la provincia. Diverse verifiche si sono concentrate sul litorale, tra Eraclea, Jesolo e Caorle, dove i finanzieri hanno intercettato borse, occhiali, teli mare e accessori riportanti marchi falsi, nonché centinaia di articoli senza contrassegni. A San Donà, invece, sono stati sequestrati circa 6mila articoli di bigiotteria privi delle informazioni obbligatorie per legge.

Commercio abusivo, ispezioni e sequestri della guardia di finanza

Stretta anche nel centro storico di Venezia, con verbali a 7 commercianti e il sequestro di oltre 10mila souvenir, nonché articoli per la casa senza etichette. Non solo: sempre a Venezia, i baschi verdi della compagnia pronto impiego hanno requisito oltre 11mila articoli tra i quali oggetti in finto vetro di Murano, con la falsa dicitura "Made in Italy". Al Lido sono state multate tre persone, con sequestro di oltre 160 prodotti tra pelletteria, braccialetti, collane, orecchini e accessori mare.

Lo stesso reparto, in due diverse circostanze, ha sequestrato un totale di 50 tonnellate di pellet: uno dei due carichi risultava prodotto in Italia ma in realtà proveniva dall'est Europa; l'altro conteneva merce del tutto priva di documenti. Infine a Tessera, in collaborazione con il personale delle Dogane, le ispezioni sulle merci in arrivo hanno portato al sequsestro di un carico di t-shirt contraffatte provenienti dalla Turchia, nonché borse e accessori anch'essi con marchi fasulli.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Controlli a tappeto dei finanzieri: sequestrati souvenir, abbigliamento e falsi made in Italy

VeneziaToday è in caricamento