menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ferragosto, controlli no stop: fiamme gialle sequestrano 200mila euro di merce "tarocca"

Un anno all'insegna della prevenzione e lotte all'abusivismo quello delle fiamme gialle veneziane. Dall'inizio del 2017, sono stati oltre 4 milioni i prodotti "taroccati" sequestrati

Una lotta continua contro gli abusivi e la vendita di prodotti contraffatti. Tutte le forze dell'ordine si stanno stanziando in prima linea per garantire il decoro e gli acquisti sicuri in città, tutelando i commercianti e i turisti, specie in un periodo come quello estivo in cui Venezia e le località del litorale veneziano sono letteralmente prese d'assalto. A confermare l'impegno delle "fiamme gialle" veneziane parlano i numeri: dall’inizio dell’anno oltre 4 milioni di prodotti illeciti sequestrati, 196 persone segnalate all’autorità giudiziaria e 220 all’autorità amministrativa.

FERRAGOSTO IN TRINCEA

A Ferragosto, sul litorale clodiense, in particolare a Sottomarina, durante un’attività di controllo straordinario interforze del territorio, sono stati complessivamente sequestrati 1.664 articoli contraffatti, 2.857 articoli (di abbigliamento e chincaglieria) non sicuri per un valore di oltre 200mila euro. È stato anche arrestato dai carabinieri un cittadino extracomunitario per lesioni personali e resistenza a pubblico ufficiale.

IMPEGNO COSTANTE DURANTE L'ESTATE

Sin dall’inizio dell’estate, i finanzieri veneziani, in abiti civili, continuano nell’attività di controllo economico quotidiano del territori, che proseguirà con intensità rafforzata fino a tutto settembre. Solo all’interno della città lagunare, durante tutto l’arco della giornata, viene dispiegata una forza complessiva di decine di militari in Riva degli Schiavoni e lungo Strada Nova, nonché in zona Calle Larga XXII Marzo. Personale in uniforme, inoltre, si muove lungo i punti nevralgici di smistamento, stazionamento e passaggio degli abusivi, in prossimità della Stazione ferroviaria e nell’area monumentale di Piazza San Marco.

NUMERI IMPORTANTI

Dopo un articolato lavoro di intelligence, nelle ultime settimane i finanzieri hanno eseguito lungo le spiagge di Chioggia, Sottomarina e sul lungomare di Jesolo, decine di interventi con il sequestro di borse, magliette, occhiali e orologi recanti marchio contraffatto e contestualmente di articoli privi dei requisiti di sicurezza e conformità richiesti dalla legge, per un totale di circa 12mila pezzi. Ma non solo, perché a Caorle, Bibione e nell’entroterra di Portogruaro e San Donà di Piave, le pattuglie hanno sequestrato circa 22mila articoli, soprattutto bigiotteria, privi delle indicazioni di legge previste dal Codice del Consumo.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Bollo auto, prorogata ancora la scadenza del pagamento in Veneto

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento