Merce irregolare: sequestro da 350mila euro. Nel mirino finiscono anche le "mascherine"

Requisiti 14 abiti alle comparse abusive che dopo lo scatto ricordo pretendono il pagamento della foto. Denunciati i gestori cinesi di 3 magazzini tra Mestre, Marghera e San Donà

Dalla laguna alla terraferma per andare ad aggredire i magazzini dove viene stoccata la merce irregolare che poi raggiunge le calli di Venezia o le spiagge del litorale. I carabinieri del Nucleo natanti e del Comando provinciale di Venezia hanno sequestrato 250mila articoli, tra pelletteria, vestiti e altro, per un valore totale di 350mila euro.

Denunciati 3 gestori di magazzini

Per questo motivo sono stati denunciati i tre gestori cinesi dei magazzini, situati tra Marghera, Mestre e San Donà (quest'ultimo sarebbe un centro commerciale). Nel mirino sono finiti anche accessori per cellulari ed elettrodomestici, i quali solitamente vengono distribuiti per la vendita al dettaglio. Sono stati contestati casi di violazione alle leggi di tutela dei marchi, oltre che di regolarità sul confezionamento.

Nel mirino anche le "mascherine"

Queste attività non hanno risparmiato nemmeno le "mascherine veneziane abusive" che fanno capolino nella bella stagione: "Si tratta di un fenomeno del tutto simile a quello dei figuranti centurioni del Colosseo - dichiarano in una nota i carabinieri - che si prestano per foto ricordo esigendo, spesso con metodi anche particolarmente invasivi, un corrispettivo in danaro. Solitamente sono cittadine originarie dei paesi dell’Est Europa le quali, indossando vistosi e rimaneggiati abiti che imitano quelli del ‘700 veneziano e, arrampicate su rialzi che le rendono imponenti, si offrono per la foto ricordo. Tale attività - si conclude - è svolta in totale assenza di autorizzazioni e spesso, alla richiesta di compensi esagerati, si sono registrati anche eventi poco piacevoli in danno dei malcapitati turisti. Gli abiti sequestrati nel corso dei controlli sono stati 14".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Visite ad amici o parenti in casa: le regole per il Veneto da sabato

  • Visite in casa a parenti e amici: le regole per il Veneto a partire da domani

  • Come cambia da domani il Veneto: regole, restrizioni e cosa si può fare

  • Chiude la Coop alla Nave de Vero. Al suo posto potrebbe arrivare Primark

  • Col nuovo Dpcm, dal 16 gennaio il Veneto rimarrà (quasi sicuramente) in area arancione

  • Dpcm, quando serve l'autocertificazione in Veneto: il modello ufficiale da scaricare

Torna su
VeneziaToday è in caricamento