rotate-mobile
Lunedì, 15 Agosto 2022
Cronaca

Maxisequestro nel veneziano: 229 kg di marijuana, clan in manette

I quattro cittadini albanesi arrestati nascondevano la droga in due garage, uno a Mestre, l'altro a Martellago, recuperati anche mezzo chilo di cocaina e una pistola semiautomatica

Sgominato dalla polizia di Venezia un clan albanese attivo nel traffico di ingenti quantitativi di sostanze stupefacenti. Quattro persone sono state arrestate, mentre sono stati sequestrati 229 kg di marijuana e una pistola semiautomatica clandestina con matricola abrasa (corredata di caricatore completo di 7 cartucce calibro 7.65), pronta all’uso.

La squadra mobile lagunare, da tempo sulle tracce di trafficanti di droga dell'Est Europa, aveva notato a Mestre i movimenti sospetti di due tra gli indagati, decidendo così di tenerli sotto controllo. Intervenendo nel momento in cui essi stavano aprendo la porta di un garage, le forze dell’ordine hanno subito individuato all'interno della struttura 64 chili di marijuana, 50 grammi di cocaina e la pistola semiautomatica. Gli agenti hanno poi fatto irruzione in un secondo garage a Martellago, scoprendo altri 165 chili di marijuana pressata in balle del peso variabile tra i 5 ed i 10 chili.

La droga avrebbe garantito lo spaccio di 229.000 dosi di marijuana, vendute a 10 euro al grammo, assicurando un guadagno di circa 2 milioni di euro.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Maxisequestro nel veneziano: 229 kg di marijuana, clan in manette

VeneziaToday è in caricamento