rotate-mobile
Giovedì, 11 Agosto 2022
Cronaca

Breve inseguimento in laguna: a bordo 400 chili di vongole senza documenti sanitari

Controlli del Nucleo natanti di Venezia nella notte tra venerdì e sabato. Sanzioni per due pescatori di Chioggia. Fermato un pescatore sportivo con 100 chili di cozze a bordo

Quattrocento chili di vongole prive della necessaria documentazione di registrazione. I continui controlli dei carabinieri del Nucleo natanti di Venezia nelle acque lagunari hanno portato, nella notte tra venerdì e sabato, al sequestro di circa 4 quintali di molluschi, trasportati a bordo da due pescatori di Chioggia che per evitare i controlli avevano abbozzato anche una piccola fuga.

Breve inseguimento e sanzioni

I militari dell'Arma a bordo della motovedetta CC 711, e supportati anche dall'ausilio di un'imbarcazione veloce, hanno inseguito il natante, bloccato ed effettuato i controlli di rito, dai quali è emersa la mancanza della documentazione obbligatoria per legge. Tale mancanza è spesso indice di una pesca effettuata in zone precluse per motivi igienico-sanitari, che non avrebbe comunque impedito ai due contravventori di immettere il pescato in commercio, ai danni dei consumatori ignari della dubbia origine dei molluschi. Oltre al sequestro della merce, ai due pescatori professionisti, di 42 e 66 anni, sono state comminate sanzioni per 4mila euro.

Cento chili di cozze

Lo stesso equipaggio ha poi proceduto al sequestro di 100 chilogrammi di cozze ad un pescatore sportivo, dal momento che il quantitativo di pescato superava di circa 20 volte il limite massimo consentito per questo tipo di pesca (ovvero 5 chili a persona). Anche in questa circostanza sono state elevate le sanzioni del caso, mentre le cozze restituite alla laguna, poiché ancora in stato vitale.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Breve inseguimento in laguna: a bordo 400 chili di vongole senza documenti sanitari

VeneziaToday è in caricamento