menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Prodotti non a norma per la casa e cancelleria: sequestrati 50mila articoli a Quarto d'Altino

I militari hanno sanzionato il titolare dell'attività, un uomo di nazionalità cinese. Nel corso del 2020 i natanti hanno denunciato altre 4 persone, per furto e resistenza a pubblico ufficiale

Gli oggetti per la casa, gli utensili da lavoro e i prodotti di cancelleria venduti non erano conformi alle normative nazionali e comunitarie di settore. È così che nei giorni scorsi i carabinieri del nucelo natanti di Venezia hanno sequestrato circa 50mila articoli in un negozio di Quarto d'Altino gestito da persone di nazionalità cinese. Il gestore, alla luce dei controlli, è stato denunicato e sanzionato.

Denunciate 4 persone a Venezia

Dall'inizio del 2020, i militari del nucleo hanno intensificato anche i controlli nell'area marciana di Venezia, denunciando a piede libero altre 4 persone. Nello specifico, i reati più diffusi sono quelli contro il patrimonio: nei primi quindici giorni del nuovo anno, infatti, sono stati fermati 2 uomini e una donna, responsabili a vario titolo di furto (o tentato tale) ai danni di due supermercati e di un bar del centro storico. Un quarto uomo, invece, è stato denunciato per resistenza ed oltraggio a pubblico ufficiale; alterato per l'abuso di bevande alcoliche, avrebbe iniziato ad infastidire clienti e dipendenti di un ostello della Giudecca. Solo l'intervento dei carabinieri avrebbe poi riportato la situazione alla tranquillità.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Bollo auto, prorogata ancora la scadenza del pagamento in Veneto

Attualità

Marea di borse in plastica invade la scala Contarini del Bovolo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento