rotate-mobile
Cronaca

Merce non tracciabile: sequestrate a Venezia 53mila borracce di origine cinese

Gli articoli non avevano l'etichettatura prevista per legge

I funzionari dell'Agenzia delle Dogane di Venezia hanno sequestrato 53mila borracce isotermiche in acciaio, per violazione degli obblighi di etichettatura previsti per i prodotti di uso comune destinati al contatto alimentare.

La merce, di origine cinese, arrivata al porto commerciale di Venezia, era priva di etichettatura utile a garantirne la tracciabilità nella fase della commercializzazione e il sicuro e corretto impiego da parte degli utilizzatori. Della violazione è stato informato il Ministero della Salute, autorità competente in materia.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Merce non tracciabile: sequestrate a Venezia 53mila borracce di origine cinese

VeneziaToday è in caricamento