menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Bagaglio troppo pesante: in aereo con 100mila euro nella sua borsa

Una imprenditrice vicentina sorpresa sabato al Marco Polo con un piccolo tesoro. Maxi sequestro: "Me li ha dati un commerciante africano"

Non ci sono solo i corrieri della droga. C'è anche chi "lavora" prestando il fianco a organizzazioni criminali che hanno bisogno di esportare in un altro Paese ingenti quantità di contanti. In questo caso, però, una imprenditrice italiana residente in Florida aveva deciso di fare tutto da sé: agli agenti della guardia di finanza dell'aeroporto di Tessera sabato aveva dichiarato di avere con sé solo una modica cifra, circa 800 euro. Servivano per il viaggio dopo essere venuta a trovare i suoi parenti anche per controllare l'andamento delle proprie rendite vicentine.

Il linguaggio del corpo della donna, sui 45 anni, invece diceva qualcosa di diverso. Movimenti preoccupati e risposte fugaci. A quel punto le fiamme gialle hanno deciso di approfondire i controlli. Alla fine da una borsa e uno zainetto sono saltate fuori un mucchio di banconote da 500 euro, per un ammontare totale di 100mila euro. Un tesoro racimolato chissà come (i baschi verdi naturalmente ora punteranno l'attenzione sulle attività dell'imprenditrice, diretta a Miami). "Sono il frutto di un pagamento di un commerciante africano", avrebbe spiegato la signora.

Poiché tale importo in contanti non era stato dichiarato né in precedenza né all’atto del controllo, i finanzieri e i funzionari dell’Agenzia delle Dogane hanno sottoposto a sequestro parte del denaro, come previsto dalla legge, per un importo complessivo di oltre 45mila euro (equivalente al 50% della somma eccedente il consentito - 90.000 euro - che si è tentata di trasferire indebitamente all’estero).

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento