menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Eroina nascosta per terra alla stazione di Mestre: sequestrato un etto di stupefacenti

Esercito e polizia locale in azione al parco Albanese e via Bissuola scovano eroina, hashish e marijuana. Perquisite le Piramidi, la torre sopra il laghetto e via Monte San Michele

Sei pacchetti di eroina, strategicamente seppelliti in un fazzoletto di terra vicino al sottopasso ciclo-pedonale della stazione di Mestre, erano pronti per lo spaccio. Ma sono finiti nelle mani degli agenti della polizia locale, che in collaborazione con l'esercito hanno scovato la droga, sequestrandola, mercoledì pomeriggio. Ma i controlli sono andati oltre.

Spingendosi fino al Parco Albanese di via Bissuola, dove poliziotti e lagunari del reggimento Serenissima, hanno trovato e sequestrato più di un etto di sostanze stupefacenti. Gli interventi si sono succeduti lungo le recinzioni di confine di alcune villette in via Motta, nelle vicinanze delle Piramidi e nei dintorni della torre sopra il laghetto, dove sono state trovate confezioni di marijuana e hashish, per un peso superiore all'etto. I controlli sono andati avanti anche giovedì, in via Monte san Michele, dove il cane antidroga Luna ha consentito il ritrovamento di 20 grammi di marijuana.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La Casa dei Tre Oci va al gruppo Berggruen Institute

Attualità

L'isola di Santa Maria delle Grazie può uscire dall'abbandono

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Perché San Valentino è la festa degli innamorati?

Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento