Cronaca

Sequestro da 300mila euro di falsi capi "Burberry": ma il Tribunale dissequestra tutto

Nel mirino grembiuli e cappellini usati nei bar prodotti da un'azienda del Bergamasco: "Marchio identico a quello della maison", secondo la Finanza. Il giudice non ha creduto così

Quattro verticale e quattro orizzontale. Non è un cruciverba, bensì è il modo con cui si forma il marchio Burberry, un marchio registrato e come tale non riproducibile da altri se non dalla nota maison. Peccato che in diversi bar di Venezia e Mestre quella fantasia fosse presente su grembiuli e cappellini, instillando il sospetto dei militari del I gruppo della guardia di finanza che qualcosa non andasse per il verso giusto. Da quei caffè al banco sono scattati controlli che hanno portato in queste settimane a un sequestro dal valore di circa 300mila euro di capi che recherebbero il marchio contraffatto "Burberry": sono stati tolti dal mercato 4mila prodotti e sono stati sequestrati anche 5.100 metri quadri di tessuto.

Dissequestro del giudice

Alcuni baristi della zona si andavano a rifornire da un negoziante di Campagna Lupia, denunciato all'autorità giudiziaria. Lui si è dichiarato inconsapevole di mettere in vendita merce "irregolare" e da quell'esercizio le fiamme gialle sono risalite al fornitore: un'azienda del Bergamasco che produce capi in serie. Alla fine ha avuto ragione la ditta, che si è rivolta subito al giudice, facendo ricorso avverso il sequestro: con provvedimento del 19 gennaio scorso, infatti, il Tribunale di Bergamo ha revocato la misura "evidenziando l’assoluta estraneità della società ad ogni ipotesi di reato di contraffazione e/o inerenti".

In passato nuovo sequestro "Burberry"

Già nel 2016 il marchio "Burberry" finì nel mirino delle cronache: sempre i militari del I gruppo della guardia di finanza di Venezia sequestrarono circa 4mila metri quadrati di tessuto riproducente il motivo a tartan “Burberry Check”, necessario per il confezionamento di capi d’abbigliamento d’alta moda e biancheria per la casa. Le operazioni riguardarono Concordia Sagittaria e Moncalieri, in provincia di Torino.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sequestro da 300mila euro di falsi capi "Burberry": ma il Tribunale dissequestra tutto

VeneziaToday è in caricamento