Dichiara un reddito misero, ma gira con Ferrari e Mercedes: cinese finisce nei guai

La Dia, su disposizione del Tribunale di Venezia, ha sequestrato due immobili a Quarto d'Altino dal valore di oltre 400mila euro nei confronti di un cittadino residente in Toscana

Il suo reddito dichiarato era piuttosto basso. Niente a che vedere con le Ferrari e le Mercedes con cui girava spesso e sovente in Toscana. Un'indagine che da Firenza ha allungato i propri tentacoli anche da noi, fino a Quarto d'Altino. E' qui che la Direzione investigativa antimafia del capoluogo toscano, con l'appoggio del centro operativo Dia di Padova, ha sequestro due immobili dal valore superiore a 400mila euro. Si tratta di strutture di proprietà di un cittadino cinese indagato per i reati di contraffazione ed evasione fiscale.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'uomo, residente in provincia  di Firenze, secondo gli inquirenti avrebbe movimentato ingenti somme di denaro, specie nei casinò italiani, spendendo somme non dichiarate per l'acquisto di auto di lusso. Le indagini patrimoniali hanno evidenziato quindi una grossa differenza tra il reddito dichiarato dal cittadino e il suo tenore di vita. Lo sfarzo ostentato, però, alla fine è stato fatale. Il decreto di sequestro è stato emesso dal Tribunale di Venezia su richiesta del direttore della Dia fiorentina.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuova ordinanza in Veneto: la mascherina non sarà più sempre obbligatoria

  • «Ha fotografato le mie bimbe in vaporetto»: nel telefono la polizia trova decine di foto di minori

  • Bacaro chiuso 5 giorni per violazione delle norme anti-Covid

  • Ecco i divieti che resteranno in vigore anche dopo il 3 giugno

  • Coda verso Venezia al mattino. Pressione sui mezzi nel corso della giornata

  • Incendio ad un'azienda agricola in Riviera

Torna su
VeneziaToday è in caricamento