Si intasca l'Iva e cede la merce a due complici: truffatore stanato all'aeroporto Marco Polo

E' scattata una denuncia. Gli operatori dell'Ufficio dogane hanno sequestrato prodotti per 20mila euro, oltre che i soldi illegittimamente intascati derivanti dai rimborsi extra Ue

Avrebbe cercato di fare il furbo confidando di riuscire a passare indenne i controlli del personale dell'Ufficio dogane in servizio all'aeroporto Marco Polo di Tessera. Così non è stato: un passeggero, secono quanto accertato, è stato denunciato dopo che gli è stata sequestrata merce per un valore di 20mila euro.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Merce e soldi

L'uomo, infatti, avrebbe tentato di esportare i prodotti (e il denaro illegittimamente percepito) avvalendosi del rimborso Iva previsto per i domiciliati o residenti nei territorio extra Unione europea. In questo modo i prodotti poi erano stati ceduti a un costo più basso a due complici. Tutti ne avrebbero tratto un vantaggio, purtroppo per il trio, però, gli accertamenti del personale hanno fatto centro. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si alza il rischio di contagio, in Veneto regole più severe: lunedì nuova ordinanza

  • Sorpresi a fare sesso in strada, multa di 20mila euro

  • Spara e uccide l'ex marito della compagna: arrestato

  • "Reato di procurato allarme": presentato un esposto contro il presidente Luca Zaia

  • Moda e calzature in ginocchio

  • Addio a Carlotta, morta nel sonno a 13 anni

Torna su
VeneziaToday è in caricamento