Discarica abusiva a Caorle, sequestri della guardia di finanza

In un'area di 6500 metri quadri sono stati depositati 3000metri cubi di rifiuti edili

Resti di materiale edile, riversati senza alcuna indicazione tipologica in un'area di circa 6500 metri quadrati. La guardia di finanza di Caorle ha sequestrato l'intera discarica abusiva, all'interno della quale erano stati smaltiti circa 3mila metri cubi di rifiuti.

Accertamenti nell'area

I militari delle fiamme gialle, dopo aver effettuato tutti gli accertamenti del caso, hanno rilevato che tutto il materiale proveniva da un cantiere che utilizzava l'area, per lo meno nelle intenzioni iniziali, come deposito intermedio. Nel corso dei rilievi, però, i militari hanno riscontrato un'avanzata ed insolita attività di livellamento e movimentazione dei materiali, indice che il reale obiettivo era quello di lasciare lì, in stato di abbandono, tutto il materiale.

Sequestro

A seguito degli accertamenti del caso, i materiali sono stati classificati come non pericolosi. Gli operatori hanno quindi proceduto al sequestro dei rifiuti, deferendo all'autorità giudiziari il responsabile.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Visite ad amici o parenti in casa: le regole per il Veneto da sabato

  • Cav: due anni di canone Telepass gratuito per i residenti di Venezia, Treviso e Padova

  • Chiude la Coop alla Nave de Vero. Al suo posto potrebbe arrivare Primark

  • Col nuovo Dpcm, dal 16 gennaio il Veneto rimarrà (quasi sicuramente) in area arancione

  • Bozza del nuovo Dpcm: stretta sui bar, punto su visite e scuola

  • Zaia conferma: «Il Veneto sarà in area arancione»

Torna su
VeneziaToday è in caricamento