rotate-mobile
Martedì, 25 Gennaio 2022
Cronaca Chioggia

Sequestrata una tonnellata di cozze, equipaggio le lava con acqua di laguna

I carabinieri di Chioggia hanno sorpreso i lavoratori di un'imbarcazione mentre puliva i mitili. Ma in quell'area, per igiene, bisogna usare acqua potabile. Titolare multato con 2mila euro

Una tonnellata di cozze trattate a bordo di un peschereccio con acqua della laguna sono state sequestrate dai carabinieri a Chioggia. Il fatto è avvenuto al termine di un controllo su un'imbarcazione, la 'Visma', classificata come centro galleggiante di spedizione molluschi, dove l'equipaggi era intento nella lavorazione e il confezionamento delle cozze.

I mitili, sistemati in sacchi di rete sui quali poi veniva apposto il necessario bollo sanitario, erano stati però risciacquati con l'acqua della laguna, una pratica vietata vista l'area in cui erano stati raccolti. Nella "zona B", infatti, i molluschi, per motivi igienici e sanitari, i molluschi devono essere lavati con acqua potabile.


I marinai a bordo dell'imbarcazione avevano già confezionato 350 chilogrammi di mitili, in 70 sacchetti da 5 chilo l'uno; poi nel selezionatore i carabinieri hanno trovato atri 600 chili di cozze, in 30 ceste da 29 chili ciascuna, prive dei documenti di registrazione, che sono state a loro volta sottoposte a sequestro . Il titolare della motobarca è stato sanzionato con 2mila euro di multa. (Ansa)

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sequestrata una tonnellata di cozze, equipaggio le lava con acqua di laguna

VeneziaToday è in caricamento