menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Accumula beni per 10 anni, non li dichiara al fisco: sequestrata villa da 300mila euro

Procedimento d'urgenza disposto dal Tribunale del Riesame: dopo essere stato scoperto, un uomo di etnia rom aveva cercato di "piazzare" sul mercato la casa tramite due agenzie

Beni mobiliari ed immobiliari ingiustificati. Almeno apparentemente. Nei giorni scorsi i finanzieri della compagnia di Chioggia hanno sequestrato una villa composta da due appartamenti ed un garage, per un valore stimato di circa 300mila euro, ai danni di un imprenditore di etnia rom, completamente sconosciuto al fisco, e della propria famiglia, tutti gravati da numerosi precedenti specifici e responsabili di reati contro il patrimonio e la persona, come furto, rapina e lesioni personali.

A catturare l’attenzione dei finanzieri era stato l’ingente patrimonio, anche di natura immobiliare, accumulato nel tempo dal clan, nonostante l’assenza di qualunque reddito dichiarato negli ultimi dieci anni: ricchezze del tutto inspiegabili se non considerandole come profitti di condotte penalmente rilevanti oltre che di evasione fiscale. Sulla base degli elementi acquisiti, è stata quindi informata la Procura della Repubblica di Venezia per l’attivazione del procedimento di prevenzione, con sequestro dei beni di proprietà degli indagati, finalizzato alla successiva confisca.

Dai successivi approfondimenti eseguiti dai militari di Chioggia, è emerso che uno dei membri del clan familiare, “formale” proprietario della villa sequestrata, si stava adoperando per vendere l’immobile attraverso due agenzie della zona. Sulla base di questi nuovi elementi acquisiti, il Tribunale del Riesame e delle Misure di Prevenzione di Venezia ha disposto il sequestro d’urgenza, evitando così la dispersione di un bene frutto di attività delittuose che, al termine del procedimento, potrà essere acquisito com patrimonio dello Stato ed utilizzato a vantaggio della comunità. Sono ancora in corso tutte le verifiche del caso da parte dei baschi verdi per quantificare il patrimonio mobiliare della famiglia.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento