menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Sorpreso con 2 quintali di vongole illegali, sanzione da 2mila euro

Operazione della guardia di finanza a Chioggia, un pescatore stava cercando di vendere prodotto ittico privo di tracciabilità. Sono state ributtate in laguna

Le vongole erano sicuramente fresche, tanto che alla fine è stato possibile ributtarle in acqua: il problema è che non se ne conosceva la provenienza, o meglio mancava del tutto la documentazione necessaria, comprese attestazione sanitaria e tracciabilità. A finire nella rete dei controlli è stato un pescatore di Chioggia, sottoposto mercoledì alle verifiche dei finanzieri della sezione operativa navale locale proprio mentre era in corso lo scarico del prodotto dall'imbarcazione alla fondamenta.

L'uomo è stato trovato in possesso di 240 chili di vongole veraci pronte per essere commercializzate, ma di fatto illegali. Eseguiti gli opportuni controlli, i finanzieri hanno comminato al titolare del natante una sanzione da duemila euro. Dopodiché sul posto è stato chiesto l'intervento del personale del servizio veterinario del Comune di Chioggia, che ha appurato che il pescato era ancora vivo e vitale: si è quindi deciso di ributtare le vongole nelle acque lagunari, in una zona sufficientemente protetta da permetterne il ripopolamento.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

L'assist del comandante: «Sì alle uscite nel rispetto delle regole»

Attualità

Sciopero generale, Sgb incrocia le braccia per 24 ore nei trasporti

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento