rotate-mobile
Martedì, 16 Agosto 2022
Cronaca San Marco / Piazza San Marco

ANCORA BUFERA Striscia "pizzica" sette gondolieri a fare la cresta

L'inviato del tg satirico Moreno Morello è tornato in laguna dopo un anno per capire se la lezione era servita. Scovati nuovi "furbetti" del remo

Si avvicina una nuova bufera sui gondolieri. Anche se finché l'ennesimo servizio di Striscia la Notizia su tariffe, turisti e regole seguite dai "pope" non andrà in onda (forse già venerdì sera) naturalmente i contorni della vicenda sono per forza di cose sfumati. Fatto sta che l'inviato del tg satirico Moreno Morello è tornato in laguna in occasione dell'ultimo giorno di Carnevale per controllare se la lezione dell'anno scorso sia servita.

La polemica, come riporta la Nuova Venezia, diventò un caso nazionale. Dopo che una turista russa si sentì chiedere uno sproposito per un giro in gondola. Sull'onda di quella vicenda Striscia immortalò alcuni pope che facevano la "cresta". Con tanto di filmati a incastrarli. Tariffe gonfiate e itinerari più corti del previsto.

Non che lo spartito sia cambiato di molto anche nel 2014. L'inviato ha voluto testare i cartelli con l'esposizione delle tariffe, e avrebbe sorpreso altri sette gondolieri con comportamenti scorretti. Tutti in maschera, Morello e "complici" si sono imbattuti in una richiesta di 160 euro per 42 minuti di giro. Una tariffa di 80 euro per 25 minuti di itinerario invece che 40. Cento euro (al posto di 80) per i canonici 40 minuti. Insomma, ancora una volta alcuni pope sono stati sorpresi a fare giri più corti o più "salati". Per la disperazione di chi fa onestamente il proprio lavoro, che si appresta gioco forza a finire sulla graticola di nuovo.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

ANCORA BUFERA Striscia "pizzica" sette gondolieri a fare la cresta

VeneziaToday è in caricamento