Niente sfalcio: l'erba invade strade, marciapiedi e social

L'avanzata delle piante e gli sos sulle pagine Facebook dei gruppi di varie aree del Veneziano. I cittadini interpellano le autorità. Il Comune di Mira: «Stiamo provvedendo e abbiamo sollecitato gli altri enti interessati»

Erba alta a Mira, foto di una lettrice

Invadente e inarrestabile: niente sfalcio e l'erba cresce fino a cancellare marciapiedi, bordi strada, piste ciclabili, sottopassi e a momenti segnaletica stradale, perfino quella verticale. Segnalazioni e immagini sono apparse sulle pagine Facebook dei gruppi cittadini del Veneziano, Miranese e Mirese. E poi sono arrivate ai giornali, superando raccomandazioni e sollecitazioni agli impiegati comunali, ai vigili e ai carabinieri. 

I commenti

«Non si cammina più neanche per portare fuori il cane. Il taglio dell'erba è fermo da giugno. Abbiamo telefonato agli uffici comunali. Non sanno che rispondere. Dicono che verificano la competenza, mentre proliferano le zanzare. Tra poco non vediamo più la strada per immetterci in carreggiata - spiega una 45enne residente a Mira - aiutateci, siamo sommersi dall'erba». Situazione critica nel sottopasso di via Valdarno a Borbiago, all'istituto comprensivo di Mira, a villa Lenzi, al parco di via Toti, al Mira Sole. «È più alta l'erba di mia figlia», «un muro d'erba al parco», tra i commenti ai post, «mai vista una cosa del genere, erba alta due metri e mezzo a parco del Donatore e senza contare l'impossibilità di camminare attorno visto che vieni divorato dalle zanzare». C'è chi consiglia una pec al Comune, chi un esposto in Procura, e chi invita a visitare altri Comuni: «Vieni, vieni a Marano. Uno schifo mai visto». Tante le critiche, le battute e i commenti. «Via Ferrarese alla Gazzera, siamo letteralmente invasi dall'erba, anche al parco dell'Istituto Volta, dove i bimbi dovrebbero giocare», scrivono da Mestre. Campa cavallo...

Il programma degli sfalci a Mira

Il sindaco di Mira, Marco Dori, ha risposto così agli appelli: «La Regione ha informato che presto inizieranno gli sfalci lungo il Naviglio e le aree di sua competenza. Stiamo sollecitando anche gli altri enti per le aree verdi di loro competenza, come ad esempio il parcheggio della Stazione Porta Ovest, mentre per quanto riguarda le aree comunali stiamo procedendo come da programma, concludendo Mira Porte e Mira Taglio, per poi passare la settimana prossima ad Oriago e alle altre frazioni».

Multe a Cavallino

A Cavallino-Treporti, l'amministrazione comunica che è in corso da settimane una decisa azione di contrasto contro il fenomeno dell’incuria e dell’abbandono delle aree verdi private. «Solo quest’anno abbiamo già ricevuto oltre 250 segnalazioni per le quali sono stati fatti i relativi sopralluoghi - spiega il comandante della polizia locale Dario Tussetto - Dove gli avvisi ai proprietari non davano frutti, abbiamo provveduto a redigere i verbali a carico degli stessi. A queste segnalazioni, vanno aggiunti un altro centinaio di sopralluoghi e avvisi fatti direttamente dalla collega Savoldello, che sta facendo controlli in tutto il territorio. Il nostro obiettivo è quello di sensibilizzare e spiegare ai cittadini che devono curare il proprio terreno o area verde. Se questo non avviene, si procede con la verbalizzazione e la conseguente sanzione amministrativa, che in questi casi ammonta a 200 euro per ogni proprietario. Ad oggi sono stati elevati circa 30 verbali in tal senso».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuova ordinanza in Veneto: novità per le attività commerciali e limitazioni in vigore

  • Il Veneto resta giallo? Zaia: «Dipendiamo da Rt, ma non abbiamo demeriti per cambiare zona»

  • Natale con congiunti ma senza abbracci: le regole per cenone e veglione di Capodanno

  • Domani si decide sul colore del Veneto, Zaia: «Pressione su ospedali, ma tutto sotto controllo»

  • Domani nuova ordinanza in Veneto, Zaia: «Misure per garantire la salute pubblica»

  • Coronavirus, il prossimo mese il Veneto potrebbe essere area a rischio elevato

Torna su
VeneziaToday è in caricamento