Tutti uniti contro lo sfratto al Lido, Malgara paga due mesi di canone

Alcuni cittadini si sono radunati mercoledì mattina per "difendere" una coppia di anziani dallo sgombero. Per adesso è tutto rinviato

Foto twitter

Tutti uniti contro lo sfratto: c'è Tommaso Cacciari, rappresentante dei centri sociali, ma anche Mattia Malgara, candidato sindaco indipendente di centro destra. Si sono presentati mercoledì mattina al Lido di Venezia, sul Gran Viale angolo via Negroponte, per fermare l'ufficiale giudiziario che avrebbe dovuto consegnare l'ingiunzione a una coppia di anziani residenti, costringendoli a lasciare l'abitazione in cui vivono. Nessuna mediazione era stata presa in considerazione dal tribunale di Belluno, che martedì pomeriggio aveva risposto a Ca' Farsetti spiegando di non voler accettare proroghe sullo sgombero della famiglia Basile. E tante voci si erano alzate in difesa dei due ultrasettantenni, vittime in sostanza di un vizio burocratico per cui lo Stato, che ha acquisito lo stabile, deve liberarlo dalla coppia.

All'arrivo dell'ufficiale giudiziario Malgara ha deciso di mettere direttamente mano al portafogli, effettuando un bonifico sufficiente per il pagamento di due mensilità. Oltre all'esponente del centro-destra, che si è presentato personalmente, anche gli altri candidati sindaco erano stati invitati sull'isola per manifestare il proprio dissenso: Felice Casson e Francesca Zaccariotto hanno inviato sul posto un collaboratore.

Alberto Toso Fei, scrittore e giornalista veneziano, commenta: "Tra tutti gli sfratti che stanno falcidiando i veneziani in questo periodo questo è particolarmente odioso: non solo perché colpisce due persone deboli, ma perché tutto avviene a causa di un cavillo giudiziario e di una acclarata ottusità di un curatore testamentario, che ha chiuso il cuore in cassaforte e mandato il cervello in fuga all'estero dimenticandosi di seguirlo". Tommaso Cacciari ha affidato a Twitter il proprio pensiero: "Bloccato lo sfratto di coppia anziana al Lido: basta soldi ai mafiosi del Mose, si ricostruisca il welfare".

Nel frattempo non mancano polemiche legate alla strumentalizzazione del caso: in un post su Facebook Matteo Salvini, segretario della Lega Nord, se la prende con il governo. La risposta arriva dallo stesso Tommaso Cacciari, che su Twitter replica: "Renzi no, ma i compagni al Lido hanno bloccato lo sfratto, come per centinaia di migranti".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Visite ad amici o parenti in casa: le regole per il Veneto da sabato

  • Cav: due anni di canone Telepass gratuito per i residenti di Venezia, Treviso e Padova

  • Chiude la Coop alla Nave de Vero. Al suo posto potrebbe arrivare Primark

  • Col nuovo Dpcm, dal 16 gennaio il Veneto rimarrà (quasi sicuramente) in area arancione

  • Bozza del nuovo Dpcm: stretta sui bar, punto su visite e scuola

  • Oroscopo Paolo Fox oggi 10 gennaio 2021, le previsioni segno per segno

Torna su
VeneziaToday è in caricamento