rotate-mobile
Lunedì, 15 Agosto 2022
Cronaca Marghera / Piazzale Martiri Giuliani e Dalmati delle Foibe

Monumento ai Martiri delle Foibe Altro sfregio notturno a Marghera

Dopo la vernice rossa usata dieci giorni fa, mercoledì notte i vandali hanno ricoperto la targa di spray al silicone con delle scritte in croato

Dopo la vernice rossa, ecco lo spray al silicone. Nuovamente sfregiato il monumento ai martiri delle Foibe di Marghera, mercoledì notte ignoti hanno preso nuovamente di mira la targa posta sopra il monumento in piazzale Martiri Giuliani e Dalmati delle foibe. Come riporta la stampa locale, i vandali hanno spruzzato sulla targa incollando sopra un figlio scritto in lingua croata. Quelle scritte ora sono al vaglio degli agenti della Digos e dei carabinieri di Marghera.

“Chi si ostina a danneggiare il monumento è un idiota – ha dichiarato senza remore il presidente della Municipalità Flavio Dal Corso -, noi continueremo a ripristinarlo e a ribadire l'errore di questi figuri che vogliono negare una pagina di storia drammatica”. Le operazioni di pulizia non saranno così semplici: il Comune dovrà affidarsi ad una squadra di restauratori perché risulta più difficile eliminare la spuma siliconica piuttosto. La vernice, invece, era stata cancellata in poche ore da una squadra di Veritas.

“I tempi di ripristino della targa saranno lunghi – spiega Dal Corso - L'unica cosa cera è che, come Municipalità, continueremo a ricordare questa tragedia: è nostra intenzione organizzare anche un convegno sull'importanza di questo tema”.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Monumento ai Martiri delle Foibe Altro sfregio notturno a Marghera

VeneziaToday è in caricamento