Cronaca Jesolo / Via Padova

Droga a minori in spiaggia e case sovraffollate, denunce e sgomberi

Operazioni della polizia municipale di Jesolo nei giorni scorsi. Fermato 35enne tunisino, sequestrato un mini-appartamento: erano 16 in 55 metri quadrati

Settimana impegnativa per la polizia locale di Jesolo, che su disposizione dell'amministrazione si è dedicato alla lotta contro lo spaccio e il sovraffollamento negli alloggi. È soprattutto in orario serale che si concentrano i controlli delle pattuglie, che mercoledì intorno alle 22.15 hanno notato tre ragazzini, tra cui due minorenni, avvicinarsi a uno straniero vicino all'arenile: un appuntamento non casuale, ma organizzato per la consegna di una dose di 0,68 grammi di hashish.

Gli agenti hanno prima fermato i tre giovanissimi, facendosi consegnare la droga, dopodiché hanno raggiunto il pusher con l’aiuto di una seconda pattuglia: identificato, è risultato un cittadino tunisino 35enne residente nel Padovano. L'uomo è stato portato in caserma per l’identificazione e una perquisizione: addosso gli sono stati trovati altri 8,34 grammi di hashish, per lui è scattata la denuncia e il sequestro dello stupefacente. I tre giovani, due mestrini e un trevigiano, sono stati segnalati alla procura dei minori e alla Prefettura in qualità di assuntori.

Sempre nei giorni scorsi è stata effettuato lo sgombero di un appartamento in via Padova, nella zona del faro: un'abitazione di poco più di 55 metri quadri in una palazzina fronte mare, già oggetto di diffida perché il locatario e il proprietario non avevano provveduto autonomamente a liberare i locali. Dentro, l’8 luglio scorso, erano state trovate a dormire sedici persone, tutte di nazionalità del Bangladesh in regola con i documenti di soggiorno in Italia. Il contratto d’affitto, però, prevedeva che vi potessero soggiornare solo 4 persone.

La situazione all'interno era più che precaria, con i troppi posti letto ammassati nelle stanze e la carenza delle più elementari norme igienico-sanitarie. Da qui erano scattati i verbali di 450 euro per proprietario e locatario, con l’obbligo di effettuare entro tre giorni lo sgombero dalle persone eccedenti. La nuova verifica dei giorni scorsi ha permesso di scoprire la presenza sul posto di 7 persone, con ancora tutti i letti presenti e i segni evidenti che anche gli altri inquilini continuavano a dimorarvi. Per l’inottemperanza alla diffida è scattato lo sgombero, oltre al sequestro di tutto l’appartamento.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Droga a minori in spiaggia e case sovraffollate, denunce e sgomberi

VeneziaToday è in caricamento