Cronaca

Blitz a Marghera: bivacchi e sporcizia sotto il cavalcavia dei barbanera FOTO/VIDEO

L'intervento martedì mattina da parte della polizia locale e Veritas. Rimossi più di venti bivacchi. Un scenario di degrado massimo: bisogni fisiologici, materassi, indumenti, rifiuti

La sporcizia è indicibile. Il primo pensiero che viene alla mente nel momento in cui si mette piede sotto al cavalcavia di via della Pila a Marghera è come sia possibile riuscire a vivere in questo modo. Nebbia, pioggia, sole cocente d'agosto. Nulla che ti ripari dalle bizze del meteo. Sono le convenzioni sociali dei "barbanera" a indurli a vivere così? Chissà. Ennesimo blitz della polizia locale, assieme agli operatori Veritas, per sgomberare l'area sottostante il cavalcavia, dove si trovano 3 aree occupate da famiglie di nazionalità romena di senzatetto i cui membri chiedono l'elemosina giorno dopo giorno a Venezia. 

Schermata 2017-09-12 alle 17.25.11-2

BLITZ MARTEDI MATTINA

Per questo alle 8 di martedì mattina, quando sono arrivate le pattuglie della Municipale (numerosi i nuovi agenti entrati in servizio a inizio settembre) di barbanera non c'era nemmeno l'ombra. Solo 3 donne, parenti tra loro, aspettavano tranquillamente la fine dell'intervento cercando di capire il da farsi. Hanno telefonato ai rispettivi mariti, poi hanno preso i propri effetti personali in spalla (poca roba) e si sono incamminate in attesa di tornare tra qualche giorno. O addirittura qualche ora. All'interno sedie, cartacce, resti di bisogni fisiologici, materassi, vestiti. Di tutto un po'. Segno che loro lì ci vivono e ci vivranno ancora. Finché non si troveranno misure che effettivamente renderanno impossibile l'accesso all'area sottostante al cavalcavia.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

TRE AREE DIVISE PER NUCLEI FAMIGLIARI

Sotto una prima area, quella più vicina alla Tangenziale, gli operatori della squadra antidegrado hanno rimosso 7 bivacchi. Nella zona centrale ne sono stati trovati altri quindici circa. A questi si devono sommare quanti ne sono stati trovati nella zona più vicina al parcheggio scambiatore. L'attività operativa è stata svolta in esecuzione di un'ordinanza di sgombero emessa dal sindaco di Venezia. Nell'area sono stati anche rimossi fornelli da campo e suppellettili di vario tipo, immondizia e vestiti in stato di marcescenza. Tre persone sono state identificate. Poco più tardi in una quarta area, vicino ai binari è stata abbattuta e rimossa una casetta realizzata con materiale di fortuna e due materassi, oltre a materiale da bivacco. Le attività sono state svolte con l'ausilio di personale Veritas che ha messo a disposizione tre automezzi e sei operai. Nella zona risultano talvolta sostare anche alcuni pusher magrebini che gironzolano e occasionalmente trascorrono la notte. Sporcizia, sporcizia e ancora sporcizia. Con in più il pericolo di fuochi liberi accesi la notte per scaldarsi (si avvicina l'autunno) e il vicino capannone abbandonato di via della Pila rifugio di sbandati e tossicodipendenti. "Non era così anni fa - dichiara una ex residente - qui mi ricordo che la sera si passeggiava. Ora è impossibile".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Blitz a Marghera: bivacchi e sporcizia sotto il cavalcavia dei barbanera FOTO/VIDEO

VeneziaToday è in caricamento