Blitz negli stabili abbandonati vicino all'aeroporto: sgombero e 8 denunciati

La polizia municipale ha controllato gli edifici in disuso sbarrando gli accessi. Otto persone sono state trovate all'interno e sono state denunciate. Si tratta di senza tetto

Gli agenti hanno sgomberato l'area

L'area si estende per quasi 165mila metri quadri ed essendo abbandonata sono molti i senza tetto che ci trovano rifugio. Anche perchè gli immobili, abbandonati, sono nascosti dalla vegetazione. Martedì mattina la polizia municipale, nell'ambito del programma di rigenerazione urbana «Oculus», ha compiuto un blitz all'interno degli edifici in disuso nell'area verde di Tessera compresa tra la statale 14, via Bazzera e l'aeroporto Marco Polo. 

Le denunce e gli accessi «sbarrati»

All'interno gli agenti hanno scoperto otto stranieri: tre di nazionalità romena e due ungheresi, di età compresa tra 23 e 53 anni, due curdi provenienti dall'Iraq e uncittadino dal Pachistan, di età tra i 24 e i 29 anni. Si tratta di tre persone titolari di status di rifugiato, ma in Italia di fatto senza fissa dimora, che si erano insediate in uno degli stabili adiacenti alla pista d'atterraggio dell'aeroporto. Dopo l'identificazione è scattata per tutti la denuncia per il reato di invasione di edifici, mentre gli immobili sono stati messi in sicurezza posizionando e fissando reti elettrosaldate in corrispondenza dei possibili punti d'accesso.

franzoi 04-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Primo caso di Coronavirus nel Veneziano: è un 67enne di Mira

  • Aumentano i casi positivi al coronavirus: aggiornamenti

  • Coronavirus, cresce il numero dei contagiati: 43 in Veneto, 6 solo a Venezia

  • Coronavirus, inizia la settimana più lunga: gli aggiornamenti

  • L'ordinanza del ministero della Salute e del presidente della Regione Veneto

  • Coronavirus: l'ordinanza per i Comuni colpiti del Veneto

Torna su
VeneziaToday è in caricamento