menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
L'inaugurazione della mostra

L'inaugurazione della mostra

Sicurezza, Gabrielli promette rinforzi per le zone critiche: "Garantiremo più controllo"

Il capo della polizia l'ha dichiarato sabato mattina in occasione dell'inaugurazione di una mostra all'Arsenale. Colloquio con sindaco e questore. Brugnaro: "Abbiamo le idee chiare"

Rinforzi in arrivo a Venezia in ottica sicurezza. L'ha dichiarato il capo della polizia di Stato, Franco Gabrielli, sabato mattina a margine dell'inaugurazione della mostra "La polizia nel cinema italiano" all'Arsenale. Il responsabile del Corpo prima della cerimonia ha avuto un colloquio con il sindaco Luigi Brugnaro e il questore Danilo Gagliardi per mettere a fuoco le varie criticità del territorio. Non si tratterà di agenti supplementari "stabili" (per quelli servirà attendere i concorsi che si concluderanno il prossimo anno) ma di risorse che saranno utilizzate per controllare meglio determinate aree, con ogni probabilità del centro mestrino e di Marghera. Il tutto sarà messo a punto nelle prossime settimane dal questore Gagliardi. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

ATTENDERE PER I RINFORZI STRUTTURATI

"Il sindaco Brugnaro è stato generoso nel riconoscere lo sforzo che le forze di polizia, questura e prefettura svolgono in città e ha sottolineato alcune esigenze che metteremo sicuramente in campo operativamente quanto prima - ha dichiarato Gabrielli - In tema dei rinforzi strutturati invece non sarà possibile metterli in campo prima del prossimo anno perché i primi corsi usciranno ad aprile". 

"CON GABRIELLI LE IDEE CHIARE"

Nel dare il benvenuto a Gabrielli, il primo cittadino, Luigi Brugnaro, ha ringraziato la polizia di Stato "che oggettivamente ci sta dando e ci darà una grossa mano. Con Gabrielli abbiamo le idee chiare. Sappiamo le difficoltà quotidiane degli agenti". All'interno della rassegna cinematografica sono stati inseriti anche alcuni spezzoni dei film "Diaz" e "Acab", che raccontano vicende controverse della divisa. "Una istituzione forte e seria ha la capacità anche di riconoscere i propri errori, la capacità di guardarsi alle spalle per provare a percorrere una strada in futuro che sia sempre più al servizio ai cittadini. Un'amministrazione seria deve avere il coraggio di riconoscere i propri errori anche se dobbiamo sempre discernere lo sbaglio del singolo dalla solidità della nostra famiglia", ha dichiarato sul punto Gabrielli, che poi ha fatto i complimenti a questore e prefetto Carlo Boffi (presente alla cerimonia) per come è stata gestita la macchina della sicurezza in occasione della Mostra del cinema del Lido di Venezia.

FILM CON PROTAGONISTA LA POLIZIA

Soddisfatto il questore Gagliardi, per un appuntamento definito "atipico e irripetibile". In Arsenale sono esposte 19 auto storiche della polizia, 3 moto e 20 divise assieme a un video di 18 minuti con spezzoni da 60 secondi di film in cui la polizia è in qualche modo protagonista. Gli attori vanno da Totò a Dustin Hoffman. L'esposizione è stata possibile grazie all'apporto del Comune e della Biennale, tant'è vero che era presente anche il presidente Paolo Baratta. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Bollo auto, prorogata ancora la scadenza del pagamento in Veneto

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento