Sicurezza stradale, la campagna di prevenzione della Provincia

L'iniziativa denominata "Segui i consigli di Marcolino il leoncino" è pensata per i bambini ma rivolta alle famiglie. Presidente della provincia Zaccariotto: "Può salvare molte vite"

Un manifesto dell'iniziativa

La campagna di prevenzione ed educazione alla sicurezza stradale denominata “Segui i consigli di Marcolino il leoncino”, pensata per i bambini, in particolare della prima infanzia, e rivolta alle famiglie, è ufficialmente partita.

LA CAMPAGNA SULLA SICUREZZA STRADALE DI JESOLO

ANCORA TROPPI MORTI. Poster, volantini e pieghevoli esplicativi, faranno parte di un progetto più ampio di informazione e sensibilizzazione al tema dell’importanza di allacciare le cinture di sicurezza dei passeggeri che viaggiano sui sedili posteriori dell’auto, e dei sistemi di protezione per i più piccoli. Comportamenti che in molti casi, ancor oggi, o non vengono messi in pratica, oppure non vengono eseguiti nel modo corretto. Sono infatti già 49 i bambini sotto i 13 anni che hanno perso la vita in incidenti stradali da gennaio ad oggi, un dato che sembra ancora più drammatico rispetto a quello del 2012, con 52 bambini deceduti.

LA CAMPAGNA. Per questa campagna sul territorio veneziano, la Provincia e l’A.I.F.V.S. di Venezia (Associazione Italiana Familiari e Vittime della Strada onlus) hanno prodotto 500 manifesti, 1000 locandine, 20 mila pieghevoli e 20 mila volantini che saranno distribuiti nelle scuole dell’infanzia e primarie della Provincia, incluse le paritarie, in collaborazione con l’Ufficio Scolastico Provinciale di Venezia, e negli ambulatori pediatrici, in collaborazione con le ASL territoriali: Aulss 10, Ulss 12, Aulss 13 e Aulss 14. Il costo sostenuto dalla Provincia è stato di 5 mila e 500 euro.

LE PAROLE DELLA PRESIDENTE DELLA PROVINCIA. La presidente della Provincia di Venezia Francesca Zaccariotto ha commentato: "E’ una campagna di informazione che ritengo fondamentale, perché può salvare molte vite, anche se realizzata con poche risorse. Ci rivolgiamo agli adulti, ai genitori, ma provando a catturare l’attenzione anche dei bambini più grandicelli, affinché siano loro stessi gli ambasciatori all’interno delle famiglie. L’intento è quello di educare al rispetto di norme salva vita, attraverso il gioco e il divertimento". La coordinatrice regionale per il Veneto dell’AIFVS Pierina Guerra ha dichiarato: "Ringrazio la Provincia di Venezia: c’è ancora una grande necessità di informare, e sensibilizzare. Spero che il messaggio entri nelle menti e soprattutto nei cuori dei genitori, e di tutti gli adulti responsabili".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Elezioni comunali Venezia 2020: liste, simboli e candidati

  • Tagli capelli autunno 2020: tutte le tendenze per corti, medi e lunghi

  • Cosa succede al corpo se si eliminano i carboidrati?

  • Stivale sul parapetto di Scala Contarini del Bovolo: polemica sul post della Ferragni

  • Camerieri pestano un collega in pizzeria, poi gli lanciano contro coltelli

  • Fiori d'arancio in casa Panatta: Adriano sposa la sua Anna a Venezia

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
VeneziaToday è in caricamento