menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Giovani artisti della pasticceria crescono: un veneziano tra i migliori alla scuola di Marchesi

Simone Enfori, 20 anni, si è diplomato alla XXIV edizione del corso superiore. Prima ha svolto una stage in un prestigioso locale lombardo. Al suo pari una biellese e un barese

Le sue creazioni hanno convinto tutti. Così il veneziano Simone Enfori, 20 anni, è risultato miglior studente del corso superiore di pasticceria dell'Alma, scuola internazionale di cucina italiana, di cui è rettore Gualtiero Marchesi. Al pari del veneziano anche la biellese Letizia Messin e il barese Fabio Mirizzi. Il corso ha visto diplomarsi 41 ragazzi provenienti da 12 differenti regioni d'Italia. Simone Enfori ha svolto il suo stage in Lombardia, regione principe in Italia per numero di pasticcerie e gelaterie: a fargli da mentore alla pasticceria Besuschio di Abbiategrasso (Milano), il maestro Andrea Besuschio, erede di una tradizione familiare che affonda le sue radici nell’ormai lontano 1845. Tra i diplomati anche Sofia Michelle Memmo, 21 anni, di Campolongo Maggiore.

Il diploma è arrivato dopo un percorso della durata di sette mesi, impreziosito da un’esperienza di stage nei più importanti laboratori di pasticceria della Penisola. Si tratta della XXIV edizione del corso superiore di pasticceria. Per 27 ragazze e 14 uomini, provenienti da 12 differenti regioni, è arrivato il tanto agognato diploma di professionista di pasticceria Italiana, che rappresenta un eccellente biglietto da visita per affrontare il mondo del lavoro. Secondo l’ultimo rapporto annuale disponibile di FIPE - Federazione Italiana Pubblici Esercizi, in Italia si contano oltre 41mila imprese attive che offrono prodotti di pasticceria e gelateria: questo business vanta un indotto di 93mila addetti. A distanza di pochi giorni dal diploma sono già 11 gli studenti con un posto di lavoro assicurato.

A certificare il grado di preparazione degli studenti del corso è stata una commissione d’eccezione: spiccavano le presenze di maestri come Iginio Massari, Marco Antoniazzi, Giovanni Pina, Alessandro Servida e di interpreti della cucina d’autore come lo chef Pierluigi Portinari. Una citazione particolare, appunto, meritano Letizia Messin, Simone Enfori e Fabio Mirizzi: tre ragazzi accomunati da un brillante percorso formativo, tanto da essere risultati i migliori studenti del corso.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

L'assist del comandante: «Sì alle uscite nel rispetto delle regole»

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Zaia: «Da venerdì c'è il rischio per il Veneto di passare in zona arancione»

  • Cronaca

    Il nuovo Dpcm: che cosa cambia fino a Pasqua

  • Politica

    Musei civici, giovedì riapre l'area marciana. Scontro in Commissione

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento