Evacuazione di civili all'aeroporto “Nicelli” del Lido: ma è una simulazione dell'Esercito

L'esercitazione “Joint Small Operation 2018” martedì pomeriggio: team militari saranno impegnati nella messa in sicurezza di personale che sarà imbarcato su elicotteri e fatto allontanare

Personale civile messo in salvo dall'Esercito italiano, che avrà il compito di caricarlo a bordo di elicotteri e allontanarlo dallo Stato. Si tratta di un addestramento che i militari hanno in programma per martedì pomeriggio e che andrà in scena all'aeroporto Nicelli del Lido di Venezia.

La simulazione interforze e interagenzia “Joint Small Operation 2018” si svolgerà in laguna e vedrà impegnati personale e mezzi dell’Esercito italiano, della Marina militare, dell’Aeronautica militare, dell’Arma dei carabinieri e della Croce Rossa italiana. Tema dell’attività addestrativa sarà l’evacuazione dal territorio, ovviamente fittizia, a causa di una forte instabilità politica, tensioni e violenze sociali.

Sicurezza

Altri assetti aeronavali garantiranno la sicurezza dell’area e di tutto il personale a terra. L'operazione terminerà al Forte di Sant'Andrea, sull’isola delle Vignole, dove gli evacuati saranno sbarcati e dove sarà collocato il comando della task force incaricata di condurre l’operazione. Al termine dell’attività interverrà il capo di stato maggiore della Difesa, generale Claudio Graziano, accompagnato dal suo omologo austriaco, generale Othmar Commenda, in visita ufficiale in Italia. Presenti anche le autorità locali.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Venezia fa il pieno di stelle Michelin, 8 i ristoranti premiati

  • Perché conviene stendere il bucato all'aperto anche in inverno

  • Incidente in auto nel pomeriggio: morto un 19enne di Mira, grave un suo coetaneo

  • Addio ad Andrea Michielan, morto a 21 anni

  • Nuova ordinanza in Veneto: «Il sabato medi e grandi negozi posso rimanere aperti»

  • Coronavirus, bollettino di oggi: i numeri in Veneto e provincia di Venezia

Torna su
VeneziaToday è in caricamento