Cronaca

Il Corpo di polizia locale ringiovanisce: giuramento di 20 nuovi agenti

Gli ufficiali hanno completato il primo corso del comando di polizia locale di Venezia iniziato il 28 settembre scorso e finito il 3 marzo, 14 assunti con contratto di formazione e 6 di ruolo a seguito di concorso del Comune

Hanno giurato stamattina gli ufficiali che hanno completato il primo corso del comando di polizia locale di Venezia iniziato il 28 settembre scorso e finito il 3 marzo 2021. Gli ufficiali coinvolti sono stati 15 con contratto di formazione lavoro (ridotti poi a 14) e 6 di ruolo, tutti assunti dal Comune di Venezia a seguito di un concorso pubblico, per un totale quindi di 20 corsisti al termine del percorso formativo. Alla cerimonia nella sala consiliare della Città Metropolitana, a Ca' Corner, era presente il sindaco Luigi Brugnaro accompagnato dal comandante generale Marco Agostini, dal prefetto Vittorio Zappalorto e dall'ammiraglio Marcello Bernard che ha diretto il corso.

«Abbiamo il dovere morale e civile di mantenere la buona convivenza tra le persone - ha esordito il sindaco rivolgendosi ai nuovi ufficiali  - Da oggi l'esempio delle vostre azioni è ancora più determinante, saprete farvi rispettare, mantenete lo stesso entusiasmo che vi ha accompagnato al termine di questo corso e non stancatevi mai di migliorare, di formarvi e di apprendere. Ricordatevi che siete parte integrante della città, siamo orgogliosi di voi». Il primo cittadino che ha poi illustrato un percorso portato avanti con il comandante mirato al ringiovanimento del Corpo e a valorizzare una forza, la polizia locale, «strategica per Venezia - ha ricordato Brugnaro - La nostra è una città complicata e complessa, ma anche e soprattutto libera e democratica ed è proprio per questo motivo che la polizia locale ha un ruolo determinante affinché venga rispettata la legge, siano tutelate le persone, i monumenti, l'ambiente». ha aggiunto sottolineando il cambiamento del ruolo e dei compiti della polizia locale negli ultimi anni. «Siamo una delle poche polizie locali in Europa ad aver disposto in dotazione alla polizia locale il taser - ha detto il sindaco - . E poi la sperimentazione dei droni nelle situazioni di emergenza per l'individuazione e la ricognizione delle aree di intervento» ha aggiunto il primo cittadino rimarcando la necessità di adeguarsi all'avanzare della teconologia, facendo perno sulla nuova centrale operativa nella sede del Tronchetto.

"Si completa un percorso che, per me e per il signor sindaco, fino a tre anni fa era un sogno. Io sono grato a questi ufficiali perché hanno dato il massimo impegno, ottenendo risultati rilevanti. Oggi è un momento importante perché giurano fedeltà alla Repubblica: è un segno importante di appartenenza e di scelta di campo. Una cosa che era diventata desueta ma che stiamo recuperando, perché vogliamo una pubblica amministrazione e una polizia locale che siano servizio ed esempio per i cittadini», ha aggiunto il comandante Agostini. Il corso si è composto di 31 moduli e 16 conferenze informative, ai quali si sono aggiunte alcune visite di istruzione ed esercitazioni pratiche per un totale di 659 ore.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Corpo di polizia locale ringiovanisce: giuramento di 20 nuovi agenti

VeneziaToday è in caricamento