rotate-mobile
Cronaca Cavallino-Treporti

"Mio figlio graffiato con una siringa trovata nel parco", preoccupazione a Ca' Savio

Una mamma allarmata per l'episodio, avvenuto nelle vicinanze della biblioteca di Cavallino nel pomeriggio di giovedì. "Autorità avvisate, è un fatto grave"

L'episodio ha fatto allarmare tante mamme: una siringa abbandonata in un luogo frequentato da bambini (ma qualcuno riferisce che non è la prima volta) e diventata un pericoloso "giocattolo" nelle mani di un infante. E' successo giovedì pomeriggio nel territorio di Cavallino, nel parchettio di Ca' Savio vicino alla biblioteca. Racconta la madre del piccolo: "Due bambini, tra cui mio figlio, hanno rinvenuto una siringa: mio figlio l'ha aperta, graffiandosi, prima che mia sorella riuscisse a fermarlo, perché lui incuriosito la stava maneggiando".

Preoccupazione

"Più tardi -precisa - il personale Ulss ne ha trovato delle altre. Ora noi dobbiamo fare i controlli di profilassi per sicurezza, ma è una vergogna che accadano queste cose. Andremo far denuncia ai carabinieri, le autorità sono state avvisate, è un fatto grave. Ci vorrebbero telecamere". Una vicenda che naturalmente preoccupa, al di là di quale sia stato l'impiego dell'ago. Da notare che la gestione del parco non è in mano a Veritas, che però si occupa della manutenzione e pulizia dei cestini. Naturalmente, se avvisati, gli operatori ecologici rimuovono eventuali siringhe.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Mio figlio graffiato con una siringa trovata nel parco", preoccupazione a Ca' Savio

VeneziaToday è in caricamento