menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Web e cittadini, il Comune di Venezia primo in Italia secondo la Bocconi

La città guida la classifica stilata dal Centro studi marketing dell'Ateneo milanese per la relazione instaurata con i contatti e gli investimenti sulla banda larga

Un nuovo riconoscimento "per le relazioni che ha instaurato con i cittadini attraverso gli strumenti del web e per aver aver investito sulle reta a larga banda". Queste le motivazioni per il riconoscimento che il Cermes Bocconi ha assegnato a Venezia. La città è risultata, con Arezzo e Udine, alla guida della classifica che il Centro di ricerca su marketing e servizi dell'Ateneo milanese ha stilato, valutando i siti internet di più di cento Comuni italiani con più di 60mila abitanti sulla base di un indicatore che valuta gli strumenti di coinvolgimento dei cittadini (Cwei - Citizen web empowerment index). Venezia, in particolare, segna una positiva eccezione in ambito italiano per quel che riguarda il processo decisionale e la considerazione data ai suggerimenti e reclami dei cittadini.

"Il Comune - dichiara l'assessore comunale all'Informatizzazione, Gianfranco Bettin - coglie questo riconoscimento come ulteriore stimolo a proseguire nelle azioni già intraprese da questa amministrazione, sia per quanto riguarda lo sviluppo del sito istituzionale, sia nell'ambito dell'estensione della rete WiFi, della dematerializzazione dei processi e dei servizi, dell'amministrazione trasperente e degli open data. Questo sempre con quotidiana attenzione alle istanze che emergono dalla società civile attraverso gli strumenti tradizionali e le reti del web sociale".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Sciopero generale, Sgb incrocia le braccia per 24 ore nei trasporti

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Il Veneto sarà quasi di sicuro in area arancione, Zaia: «Oggi l'Rt è a 1,12»

  • Cronaca

    Ordinanza anti alcol a Venezia in vista del weekend

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento