menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Inizio delle corse slitta di 15 giorni, in attesa dei test di pre-esercizio

La linea che condurrà da Favaro a Venezia sarà fruibile dal 16 settembre, con l'inizio delle scuole. La conferma è arrivata dall'assessore Renato Boraso

Slitta ancora il via alle corse del tram che condurrà da Favaro a Venezia, attraverso il ponte della Libertà. Come riporta la Nuova, infatti, è stato lo stesso assessore alla viabilità Renato Boraso a darne conferma martedì pomeriggio, dopo una mattinata passata a discutere con Actv, uffici della mobilità, Pmv e polizia locale, per far sì che il debutto della linea avvenga nel migliore dei modi.

Inizialmente il servizio si sarebbe dovuto attivare il 1 settembre, ma la commissione di sicurezza arriverà in città solo la prossima settimana per effettuare gli ultimi di test ed esaminare i documenti sul cantiere, che è giunto a conclusione dopo oltre 10 anni di lavoro e 208 milioni di euro investiti nel progetto. Boraso ha affermato che il via libera non sarebbe quindi giunto prima dell'8 settembre, e quindi la decisione di slittare di due settimane è stata presa per non creare confusione negli utenti, dal momento che proprio il 16 entreranno in vigore le nuove tabelle orarie, in concomitanza con l'inizio delle scuole.

L'attesa non è quindi ancora terminata, sebbene qualche giorno in più permetterà di limare anche alcuni piccoli dettagli legati alla sicurezza stradale: la polizia municipale, infatti, ha richiesto la sistemazione dei parcheggi in viale San Marco, troppo stretti per le auto, a tal punto da rischiare di intralciare la corsa del tram.

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Venezia usa la nostra Partner App gratuita !

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

L'assist del comandante: «Sì alle uscite nel rispetto delle regole»

Attualità

Sciopero generale, Sgb incrocia le braccia per 24 ore nei trasporti

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento